Dona Adesso
Ready for the kick-off

Pixabay CC0

Domani all’Olimpico due match di solidarietà

Seconda edizione della partita “Uniti per la pace” promossa da Schola Occurrentes, quest’anno in beneficienza per i terremotati del Centro Italia. Poco prima un altro incontro di calcio, con la partecipazione di ragazzi down

Avrà come destinatari i terremotati del Centro Italia, la seconda edizione dell’incontro di calcio di beneficienza Uniti per la pace. Il match si disputerà domani sera, alle 21, allo Stadio Olimpico di Roma e vedrà i campo le rappresentative dei campioni di ieri e di oggi.

L’iniziativa, giunta alla seconda edizione e voluta da papa Francesco in persona, vede tra i soggetti organizzatori la fondazione internazionale di diritto pontificio Scholas Occurrentes e il Centro Sportivo Italiano.

L’evento sarà preceduto alle 19.30 da un altro momento di sport e solidarietà promosso dalla Fondazione Unitalsi “Aspettando Maradona”, con un match di una ventina di minuti, cui prenderanno parte oltre 32 giocatori under 15. L’iniziativa è promossa in collaborazione con il CONI e con l’ufficio nazionale dell’Associazione Italiana Persone Down (AIPD).

Tra i calciatori in campo anche alcuni giovani con sindrome Down della sezione AIPD di Roma, ragazzi provenienti dalle zone terremotate e i giovani immigrati provenienti dalle case famiglia di Roma.

Il calcio d’inizio della partita verrà dato dal presidente del CONI, Giovanni Malagò, alla presenza di Antonio Diella, presidente nazionale dell’Unitalsi, di Paolo Virgilio Grillo, presidente nazionale dell’Associazione Italiana Persone Down, e di Ubaldo Bocci, presidente della Fondazione Unitalsi “G. B. Tomassi”.

 

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione