Dona Adesso

Card. Attilio Nicora - © http://www.assisiofm.it/

Cordoglio del Papa per la scomparsa del card. Nicora

Fu inventore dell’8Xmille e tra gli artefici del Concordato firmato da Città del Vaticano e Repubblica italiana nel 1984

È venuto a mancare il card. Attilio Nicora, legato Pontificio per le Basiliche di San Francesco e di Santa Maria degli Angeli in Assisi. La morte è avvenuta nella serata di sabato 22 aprile all’età di 80 anni, alla clinica Pio XI di Roma, dove era ricoverato.

Il card. Nicora – ricorda Papa Francesco in un telegramma – “lascia un ricordo carico di stima e di riconoscenza per il prezioso servizio offerto con singolare competenza sia alla Chiesa e alla società civile in Italia, specialmente nel campo giuridico in ordine alla revisione del concordato lateranense e all’attuazione del sistema di sostegno economico alla Chiesa cattolica e di sostentamento del clero sia alla Santa Sede, quale presidente rigoroso e lungimirante prima dell’Apsa e poi dell’Aif”.

Il Pontefice affida quindi le preghiere di suffragio per la sua anima sacerdotale alla “celeste intercessione di Maria Santissima e di San Giovanni Paolo II, che lo inviò a guidare la diocesi di Verona e quindi lo creò cardinale”.

Inventore dell’8Xmille e primo presidente dell’ Aif, organismo di controllo delle finanze vaticane, ricorda la Radio Vaticana che fu uno degli artefici della revisione del Concordato firmata il 15 novembre 1984 con l’allora governo italiano presieduto da Bettino Craxi.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione