Dona Adesso

Pixabay CC0 - Chraecker, Public Domain

Come ritrovarsi

Puoi ritrovarti in Dio, quando, per amore, hai il coraggio di immergerti nella boscaglia del prossimo e percorri le sue strade per aiutarlo

Quando senti il bisogno di riposare, ti immagini di inoltrarti in un bosco e là subito ti metti ad ascoltare il silenzio sottolineato dal leggerissimo stormir delle foglie, qua e là rafforzato da folate di vento…

Passo dopo passo, t’accorgi che la tua mente perde i pensieri noiosi e le idee che ti turbano e accoglie con più facilità sentimenti di serenità e di pace. E cammini e ti addentri.

All’inizio cerchi un sentiero per sentirti più sicuro e protetto, ma poi non solo un percorso obbligato ti fa sentire sicuro, ma tutto il bosco ti si fa amico. Allora un passo qua, un altro là; un andare che sembra un vagare, ma è esattamente inoltrarsi, spingersi nel folto: un perdersi.

Non ti domandi più dove stai andando, né da dove vieni. Non ti interessa né l’uscita, né l’entrata.

Non devi né entrare né uscire perché ti stai ritrovando. E’ quel classico inoltrarsi nel bosco che ti accade a tua insaputa quando il bosco sta diventando la tua casa, lo senti la tua casa perché ti sta donando ciò che altri ti promettono, ti dicono, ma non sanno mai darti.

Spesso puoi fare l’esperienza di ritrovarti in Dio, quando, per amore, hai il coraggio di immergerti nella boscaglia del prossimo e percorri le sue strade per aiutarlo nelle sue svariate necessità.

Ciao da p. Andrea

Per richiedere copie dei libretti di padre Andrea Panont e per ogni approfondimento si può cliccare qui.

About Andrea Panont

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione