Dona Adesso

Chiquinquirá, Basilica / Wikimedia Commons - docfon, CC BY-SA 3.0

Colombia: il Papa consacrerà il Paese alla Vergine di Chiquinquirá

Per l’occasione l’immagine della Madonna verrà trasportata in elicottero dal santuario nell’omonima città alla capitale Bogotá

Durante il suo viaggio pastorale in Colombia, in programma dal 6 all’11 settembre prossimi, papa Francesco visiterà quattro grandi centri: la capitale Bogotá, poi Villavicencio, inoltre Medellín ed infine Cartagena.

A Bogotá il Pontefice consacrerà il Paese sudamericano a Nostra Signora del Rosario di Chiquinquirá, la cui immagine verrà trasportata dal santuario nell’omonima città del dipartimento di Boyacá nella capitale in elicottero. Come ricordano i media colombiani, l’immagine della Madonna di Chiquinquirá pesa circa una tonnellata.  

La decisione di trasportare l’immagine in elicottero è stata presa dall’ordine dei domenicani, che custodiscono l’antico quadro, dipinto tra il 1560 e il 1562 dall’artista spagnolo Alonso de Narváez su un telo di cotone tessuto secondo le tecniche utilizzate dagli indigeni.

Il quadro lascerà il 1° settembre la Basilica di Chiquinquirá e verrà portato in processione alla cittadella militare del “Batallón Sucre”, da dove partirà l’elicottero con destinazione l’aeroporto internazionale di Bogotá-El Dorado.

Dopo l’arrivo nella capitale, l’immagine verrà trasferita alla chiesa parrocchiale di Santa Viviana, dalla quale verrà portata il giorno successivo in processione alla cattedrale, dove rimarrà fino al 7 settembre, giorno dell’omaggio da parte del Papa. La Guardia Presidenziale garantirà la sicurezza del quadro.

La devozione popolare alla Madonna di Chiquinquirá risale al 26 settembre del 1586, quando il dipinto deteriorato, sbiadito e sporco ritrovò senza alcun intervento umano il suo splendore originale. L’evento miracoloso è conosciuto con il nome di “Renovación”, cioè “rinnovamento”. (pdm)

Programma del Papa in Colombia

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione