Dona Adesso

Charles de Foucauld: il ricordo del Papa nel centenario

Francesco celebra la memoria del missionario francese assassinato nel 1916 in Algeria

Ricorre oggi il centenario del beato martire Charles de Foucauld, ricordato oggi anche da papa Francesco durante l’omelia alla Casa Santa Marta. Era “un uomo che ha vinto tante resistenze e ha dato una testimonianza che ha fatto bene alla Chiesa”, ha affermato il Santo Padre.

“Chiediamo che ci benedica dal cielo e ci aiuti a camminare sulle sue tracce di povertà, contemplazione e servizio ai poveri”, ha aggiunto il Pontefice.

Originario di una nobile famiglia di Strasburgo, Charles de Foucauld (1858-1916) ebbe una gioventù irrequieta e arrivò a dilapidare il patrimonio ricevuto in eredità dal nonno. Convertitosi intorno ai trent’anni, abbracciò la vocazione religiosa a quaranta, assumendo il nome monastico di Carlo di Gesù.

Ordinato sacerdote nel 1901, lo stesso anno si stabilì in Algeria, dove fondò un romitorio ed ospitò i poveri della zona, costantemente minacciati dai predoni del deserto. Durante uno dei loro assalti, Charles de Foucauld perse la vita l’1 dicembre 1916. È stato beatificato nel 2005 da papa Benedetto XVI.

 

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione