Dona Adesso

Campo di evangelizzazione ad Ascoli Piceno

Entusiasmo e partecipazione di oltre 300 giovani da tutta Italia nella Diocesi per attività di aggregazione e animazione

Il “Campo di Evangelizzazione”, organizzato ad Ascoli Piceno dalla comunità il “Mandorlo” di Poggio Canoso  situata nel Comune di Rotella e guidata da Padre Roberto Basilico, si concluderà questa sera alle 21.30 con un concerto in piazza Arringo.

L’iniziativa ha visto per tutta la settimana oltre 300 giovani, provenienti da ogni parte d’Italia, percorrere strade e vie della nostra città testimoniando direttamente a ogni persona la gioia concreta dell’incontro con Gesù. Riconoscibili dalle magliette colorate con la scritta “Amici di Gesù”, i ragazzi hanno animato momenti di musica, gruppi di preghiera, celebrazioni liturgiche e altre attività diffondendo ovunque amicizia e fraternità.

I giovani sono stati ospitati nell’ex seminario vescovile trasformato, per l’occasione, in campo base e in comunità festosa con il supporto e il coordinamento dei frati del “Mandorlo” che, in collaborazione con i sacerdoti della Diocesi e il patrocinio dell’Amministrazione Comunale, li hanno affiancati in questa esperienza così fruttuosa e coinvolgente.

Prima del concerto, alle 19, in Cattedrale avrà luogo una solenne celebrazione officiata dal Vescovo Mons. Giovanni D’Ercole poi, domenica 14, i ragazzi ripartiranno per le rispettive destinazioni di provenienza.

“Si è trattata veramente di una bella iniziativa – ha evidenziato il Vescovo Giovanni D’Ercole – che ha visto i giovani protagonisti attivi del messaggio evangelico, che è quello di annunciare a tutti la gioia dell’incontro con il Signore e la lieta novella che non siamo mai soli e che c’è una prospettiva oltre  la vita terrena.

Sono convinto – ha proseguito il Presule – che questo evento  arricchirà dal punto di vista spirituale ed umano tutti, giovani testimoni e componenti della nostra comunità diocesana. Ringrazio di cuore i frati della comunità “Il Mandorlo” e quanti sono stati vicini a questi ragazzi sostenendoli in questa esperienza di grande condivisione e incontro con il prossimo”.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione