Dona Adesso

Al via a Padova la 3° edizione del Festival Biblico

17 appuntamenti in 4 giorni sul tema Custodire il Creato. Coltivare l’umano

Mancano due giorni all’apertura della 3° edizione del Festival Biblico a Padova. La kermesse di appuntamenti coordinati e promossi dall’Ufficio diocesano di Pastorale della Comunicazione di Padova si apre ufficialmente venerdì 22 maggio 2015 e per quattro giorni in città si alterneranno e incroceranno appuntamenti un po’ per tutti i gusti, le età e le sensibilità.

Il filo conduttore dell’edizione padovana – Parola che nutre – si articola sullo sfondo del tema più generale che accompagna il Festival nelle cinque sedi di quest’anno (Vicenza, Verona, Padova, Rovigo, Trento) che è Custodire il Creato. Coltivare l’umano.

A Padova sono in programma 17 appuntamenti che approfondiranno il rapporto tra Sacra Scrittura, cibo, creato, umanità e un convegno internazionale sul rapporto tra Parola e web e i possibili scenari futuri, che chiuderà il Festival nella giornata di lunedì 25 maggio.

Tra le numerose proposte si contano sei “conversazioni” accademiche tenute tra la Libreria San Paolo-Gregoriana, lo Studio Teologico della Basilica di Sant’Antonio, l’Archivio storico dell’Università di Padova, la Sala Anziani del Comune o nello spazio La Bibbia in cucina, che sarà appositamente predisposto in piazza Duomo, a Padova, e vedrà la presenza di un info point, uno stand gastronomico per le specialità bibliche e uno spazio per gli incontri.

Lo spazio La Bibbia in cucina durante i giorni del Festival predisporrà speciali menù per ragazzi, aperitivi, gruppi di catechesi con possibilità di essere accompagnati da volontari che spiegheranno origine e collegamenti del cibo con la Sacra Scrittura. Un modo divertente e conviviale per entrare nella tradizione e cogliere il significato di particolari pietanze che nella Bibbia raccontano di un popolo ma anche sono particolarmente simboliche.

Ad accompagnare questo spazio aperto del Festival in piazza Duomo, in cui si alterneranno le degustazioni bibliche agli incontri, ci sarà anche, nei giorni di venerdì 22 e sabato 23 maggio, la postazione di regia di BluradioVeneto, che effettuerà delle dirette sul Festival e su quanto accadrà in piazza Duomo nei giorni del Festival.

A tema delle conversazioni argomenti che si agganciano all’attualità legata all’Expo 2015 – Alimentazione sostenibile; La fame nel pianeta – e altri dedicati agli intrecci tra Sacra Scrittura (Parola) e nutrimento.

Tra gli ospiti, solo per citare alcuni esperti delle materie: Chiara Tintori (docente di politica dell’ambiente al master di Economia e politica dell’ambiente all’Università statale di Milano); Davide Pettenella, del dipartimento territorio e sistemi agro-alimentari dell’Università di Padova; i biblisti Marcello Milani e Tiziano Lorenzin della Facoltà Teologica del Triveneto; e ancora Gianni Cappelletto (Istituto teologico di Assisi);Giorgio Bonaccorso (Istituto Liturgia Pastorale di Santa Giustina, Padova); Benedetta Rossi (Pontificia Università Urbaniana, Roma); Dionisio Candido (Issr di Siracusa); Federico Giuntoli (Pontificio istituto biblico, Roma); Aldo Martin (Istituto teologico di Vicenza).

Non mancherà un appuntamento dedicato alla mostra Donatello Svelato. Capolavori a confronto al Museo Diocesano di Padova: venerdì 22 maggio dalle 20 alle 22.30 il Festival biblico organizza quattro turni di visita guidata, grazie alla collaborazione dell’équipe diocesana “Arte e catechesi”. Per questa opportunità davvero speciale le prenotazioni sono già aperte (telefonicamente 049 8771758 o via email a segreteria.biblico@diocesipadova.it).

Un posto privilegiato il Festival Biblico di Padova lo dedica al rapporto tra nuove tecnologie e bambini, con una mattinata – il 23 maggio dalle 10.30 alle 12.30 – dal titolo Videogiocando con il Nuovo e Antico Testamento. Si tratta di un seminario sulle app a tema biblico per bambini, che vedrà la presenza di Piercesare Rivoltella, ordinario di Tecnologie dell’istruzione e dell’apprendimento all’Università Cattolica di Milano; Caterina Cangià, docente di Pedagogia e Comunicazione mediale alla Pontificia Università Salesiana di Roma e Paolo Sartor, direttore dell’Ufficio Catechistico Nazionale della Conferenza Episcopale Italiana.

Spazio anche alla presentazione di alcuni libri: sabato 23 maggio in piazza Duomo, alle ore 11.30 Il Labirinto della vita di Giulio Osto; alle ore 16.30 Cibo che parla di Andrea Ciucci.

Spettacolo-evento sarà sabato 23 maggio, alle ore 21, Il Cantico del Pianeta, il musical che vede coinvolti oltre 100 giovani della Diocesi di Padova. Nato in occasione del Festival 2014, dedicato al tema della custodia del creato, lo spettacolo propone una riletture moderna del Cantico di San Francesco. Mentre domenica 24 maggio in piazza Duomo ad animare la serata sarà Chiara Luppi & friends dalle 19 alle 21.30.

Lunedì 25 maggio il convegno internazionale Annunciare la Parola nel 2015, in programma dalle 18 alle 19.30 nella Sala dello Studio teologico della Basilica del Santo, sarà un’appendice di livello e di prospettiva al programma del Festival, che vedrà confrontarsi sul futuro dell’evangelizzazione: Paul Tighe, segretario del Pontificio Consiglio per le Comunicazioni sociali; Eric Salobir, promotore generale dei Domenicani per i media e membro della Commissione per la riforma dei media in Vaticano; Ruth Morris, manager della comunicazione dei Gesuiti del Regno Unito; Roderick Vonhögen, fondatore di Star Quest Production Network; Jesus Colina, presidente e direttore editoriale di Aleteia; Giulia Cananzi, caposervizio del Messaggero di Sant’Antonio; Marco Sanavio, coordinatore generale di Un attimo di pace. Introdurrà il convegno mons. Antonio Mattiazzo, vescovo di Padova e promotore del progetto Un attimo di pace – A moment of peace.

Il convegno sarà trasmesso in streaming sui siti www.festivalbiblico.it e www.diocesipadova.it l’hashtag utilizzato sarà #bible2015. L’ingresso è libero ma su prenotazione (scrivere segreteria.biblico@diocesipadova.it o chiamare lo 049 8771758)

Il Festival, coordinato e promosso per Padova dall’Ufficio diocesano di Pastorale della Comunicazione, vede la collaborazione con Società San Paolo, Basilica di Sant’Antonio, Messaggero di Sant’Antonio, Associazione Noi Padova, Centro Universitario di via Zabarella, Pastorale della Cultura della Diocesi di Padova, Fondazione Lanza, Fondazione Fontana, Pontificio Consiglio per le Comunicazioni Sociali, Campagna Amica – Coldiretti, Autobase, Centro Padovano della comunicazione sociale, Appe, Dieffe, Aps Holding, Istituto Universitario Salesiano di Venezia ed è sostenuto da Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, Fondazione Antoveneta, Assessorato ai rapporti con il mondo religioso del Comune di Padova.

Media partner del Festival Biblico di Padova sono il settimanale diocesano La Difesa del popolo e BluRadioVeneto.

 

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione