Dona Adesso
Flight

Flight - Pixabay

Aereo russo precipitato: la preghiera del Papa

Durante l’Angelus, Francesco ha espresso “vive condoglianze”, ricordando che il coro a bordo nel 2004 si esibì in Vaticano da Giovanni Paolo II

Al termine dell’Angelus di oggi, papa Francesco “vive condoglianze per la triste notizia dell’aereo russo precipitato nel Mar Nero”, provocando la morte delle 92 persone a bordo tra passeggeri ed equipaggio.

“Il Signore consoli il caro popolo russo e i familiari dei passeggeri che erano a bordo: giornalisti, equipaggio e l’eccellente coro e orchestra delle Forze Armate”, ha detto il Santo Padre.

“La Beata Vergine Maria sostenga le operazioni di ricerca attualmente in corso”, ha aggiunto il Pontefice, ricordando che “nel 2004, il Coro si esibì in Vaticano per il 26° di pontificato di San Giovanni Paolo II: preghiamo per loro”.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione