Nuovi consultori del Pontificio Consiglio per i Testi Legislativi

CITTA’ DEL VATICANO, giovedì, 21 aprile 2011 (ZENIT.org).- Papa Benedetto XVI ha nominato nuovi consultori del Pontificio Consiglio per i Testi Legislativi, ha reso noto la Sala Stampa della Santa Sede giovedì scorso.

Print Friendly, PDF & Email
Share this Entry

Si tratta dei monsignori Krzysztof Nitkiewicz, Vescovo di Sandomierz (Polonia); Bernard Anthony Hebda, Vescovo di Gaylord (U.S.A.); Giacomo Incitti, Professore Straordinario di Diritto Canonico presso la Pontificia Università Urbaniana (Roma); Joaquín Llobell, Professore Ordinario di Diritto Canonico presso la Pontificia Università della Santa Croce e Giudice della Corte di Appello dello Stato della Città del Vaticano; Mauro Rivella, Sottosegretario della Conferenza Episcopale Italiana.

Sono stati nominati consultori anche Jorge Miras Pouso, Decano della Facoltà di Diritto Canonico presso l’Università di Navarra (Spagna); Marcel Ndjondjo Ndjula K’asha, Decano della Facoltà di Diritto e Scienze Politiche presso l’Université Catholique del Congo; Jean-Pierre Schouppe, Promotore di Giustizia e Difensore del Vincolo presso il Tribunale Interdiocesano di prima istanza delle Diocesi francofone del Belgio; Markus Graulich, S.D.B., Promotore di Giustizia Sostituto del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica.

Tra i nuovi nominati figurano inoltre i padri Manuel Jesus Arroba Conde, C.M.F., Preside dell’Istituto Utriusque Iuris della Pontificia Università Lateranense (Roma); Damián Guillermo Astigueta, S.I., Professore Ordinario della Facoltà di Diritto Canonico presso la Pontificia Università Gregoriana (Roma); Priamo Etzi, O.F.M., Decano della Facoltà di Diritto Canonico presso la Pontificia Università Antonianum (Roma); Philippe Toxé, O.P., Professore Ordinario della Facoltà di Diritto Canonico presso l’Institut Catholique di Parigi (Francia).

Consultori sono ora anche il Prof. Carlo Cardia, Professore Ordinario di Diritto Ecclesiastico e Docente di Filosofia del Diritto della Facoltà di Giurisprudenza presso l’Università “Roma Tre” (Roma); il Prof. Ludger Müller, Preside dell’Istituto di Diritto Canonico della Facoltà di Teologia Cattolica presso l’Università di Vienna (Austria); il Prof. Helmuth Pree, Professore Ordinario di Diritto Canonico presso l’Università di Monaco (Germania); il Prof. Carlos René Salinas Araneda, Professore Ordinario di Diritto Canonico e Giurisprudenza nella Facoltà di Giurisprudenza presso la Pontificia Universidad Católica di Valparaíso (Cile); la Prof.ssa Geraldina Boni, Professore Ordinario della Facoltà di Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Bologna; la Prof.ssa María José Roca Fernández, Professore Ordinario della Facoltà di Giurisprudenza presso l’Università Complutense di Madrid (Spagna).

In base alla Costituzione Apostolica Pastor Bonus, il Pontificio Consiglio per i Testi Legislativi ha soprattutto la funzione dell’“interpretazione delle leggi della Chiesa”.

Spetta infatti al dicastero “proporre la interpretazione autentica, confermata dall’autorità pontificia, delle leggi universali della Chiesa, dopo aver sentito nelle questioni di maggiore importanza i dicasteri competenti circa la materia presa in esame”.

Il Pontificio Consiglio è inoltre “a disposizione degli altri dicasteri romani per aiutarli affinché i decreti generali esecutivi e le istruzioni, che essi devono emanare, siano conformi alle norme del diritto vigente e siano redatti nella dovuta forma giuridica”.

A lui devono poi “essere sottoposti per la revisione da parte del dicastero competente i decreti generali degli organismi episcopali perché siano esaminati sotto l’aspetto giuridico”.

A richiesta degli interessati, il dicastero decide infine “se le leggi particolari ed i decreti generali, emanati da legislatori al di sotto della suprema autorità, siano conformi alle leggi universali della Chiesa”.

Print Friendly, PDF & Email
Share this Entry

ZENIT Staff

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione