Il Papa e il Presidente lettone lodano l'azione della Chiesa nel Paese

Print Friendly, PDF & Email
Share this Entry

CITTA’ DEL VATICANO, giovedì, 14 aprile 2011 (ZENIT.org).- L’azione della Chiesa in Lettonia è stata al centro dei colloqui svoltisi questo giovedì mattina tra Papa Benedetto XVI e il Presidente del Paese baltico, Valdis Zatlers, ricevuto dal Pontefice in udienza nel Palazzo Apostolico Vaticano.

Il Capo di Stato ha poi incontrato il Cardinale Tarcisio Bertone, Segretario di Stato vaticano, accompagnato dall’Arcivescovo Dominique Mamberti, Segretario per i Rapporti con gli Stati.

Un comunicato vaticano diffuso al termine della visita sottolinea come nel corso dei colloqui tra il Papa e Zatlers sia stato espresso “apprezzamento per il significativo e valido contributo che la Chiesa offre alla società lettone non solo con le sue iniziative in campo educativo e sociale, ma anche con la presentazione della sua Dottrina sociale”.

Questo contributo è particolarmente importante “nell’attuale congiuntura economica internazionale, che ha avuto pesanti ripercussioni anche in Lettonia”, spiega la nota.

La “stima di cui gode la Chiesa cattolica nel Paese” è stata sottolineata anche facendo riferimento al “buono stato dei rapporti che legano la Lettonia con la Santa Sede, sottolineato anche dall’Accordo del 2000”.

Il Pontefice e il Presidente lettone hanno poi rilevato “l’importanza della salvaguardia dei valori tradizionali e della pacifica convivenza”.

A livello internazionale, conclude il comunicato vaticano, “ci si è soffermati sul contributo della Lettonia nella promozione della pace e sugli ambiti di collaborazione con la Santa Sede”.

La Lettonia ha una popolazione di poco più di 2,2 milioni di abitanti. I luterani sono quasi il 20% della popolazione, gli ortodossi più del 15%.

Print Friendly, PDF & Email
Share this Entry

ZENIT Staff

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione