Dona Adesso
al Azhar - Il Cairo

Wikimedia Commons

Vaticano e al Azhar pronti al dialogo. Grand Imam invitato dal Papa

Una delegazione del Pontificio Consiglio per il dialogo interreligioso è stata ricevuta ieri nella prestigiosa istituzione dell’islam sunnita al Cairo

Una delegazione del Pontificio Consiglio per il dialogo interreligioso ha fatto visita al Cairo alla università di al Azhar, la più prestigiosa istituzione religiosa dell’islam sunnita. La delegazione è stata ricevuta da Abbas Shuman, vice del Grand Imam, Ahmad Al-Tayyib.

Durante l’incontro, svoltosi “in un clima di grande cordialità” – come riferito da una nota vaticana – si è parlato anche “della necessità di una ripresa del dialogo tra le due istituzioni, come auspicato da Papa Francesco e da varie persone di buona volontà” e “si è rimasti d’accordo sull’importanza di proseguire e intensificare tale dialogo per il bene dell’umanità”.

Il segretario del Dicastero, mons. Ayuso Guixot, accompagnato dal nunzio apostolico in Egitto, mons. Bruno Musarò, ha consegnato una lettera in cui il cardinale presidente Jean Louis Tauran “esprime la sua disponibilità a ricevere il Gran Imam e accompagnarlo ufficialmente in udienza dal Santo Padre”.

“Mentre si ringrazia quanti hanno collaborato per il successo della visita ad al-Azhar, – conclude il comunicato – ci si augura che essa possa condurre ad una fruttuosa collaborazione”.

L’università aveva interrotto il dialogo nel 2011 a causa di alcune parole di Benedetto XVI sui cristiani copti uccisi in una chiesa di Alessandria, interpretate da al Azhar come una offensiva in senso confessionale.  Nonostante l’assenza di dialogo ufficiale, tuttavia, nel marzo 2014 Mahmoud Azab, rappresentante del Grande Imam di al Azhar, ha partecipato a una conferenza in Vaticano e ha firmato una dichiarazione interreligiosa contro la tratta degli esseri umani .

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione