Dona Adesso
Beachwatch

Pixabay CC0

Questione di fiducia

Vivere da Cristiani è come imparare a nuotare e rimanere a galla: devi prendere il largo, dove non si tocca

Io sono uno di quelli che quando va al mare si assicura che la spiaggia sia estesa tanto da poter fare belle e lunghe passeggiate. Se decido di fare il bagno mi accerto che ci si possa tuffare là dove “si tocca”.

Varie volte, sospinto dagli amici, ho tentato di nuotare dove “non si tocca”, ma la paura mi ha sempre giocato brutti scherzi. Ho perfino arrischiato di annegare nonostante avessi tra le mani un remo che dalla barca gli amici mi avevano gettato; volevo “toccare”, volevo appoggiare i piedi sul fondo, nient’altro mi poteva rassicurare. Ad ogni tentativo, finiva sempre che immediatamente, al primo pericolo, tornassi alla riva. Forse per questo non mi sono mai impegnato a imparare a nuotare.

Raccontavo un giorno ad amici questo mio strano rapporto col mare. Subito mi subissarono di consigli ed esortazioni perché imparassi finalmente a nuotare. Uno di loro, per convincermi, mi confessò che anche lui aveva avuto sempre paura dell’acqua e al mare si comportava allo stesso modo. Ma i compagni tanto avevano fatto da indurlo a prender lezioni di nuoto.

Si era affidato ad un bagnino che, portandolo al largo, dove non si tocca, gli aveva raccomandato: se vuoi imparare a nuotare e rimanere a galla devi prendere confidenza col mare; nuotare è una questione di “fiducia”. Vivere da Cristiani è… “questione di fiducia”.

Ciao da p. Andrea

Per richiedere copie dei libretti di padre Andrea Panont e per ogni approfondimento si può cliccare qui.

About Andrea Panont

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione