Dona Adesso

ZENIT - MF

Polonia. 140 città in Marcia per la vita e la famiglia

“Ogni vita ha un valore inestimabile” lo slogan dell’iniziativa svoltasi domenica 15 maggio. In programma una nuova Marcia per fine mese a Czestochowa

“Ogni vita ha un valore inestimabile” è stato lo slogan della Marcia per la Vita e per la Famiglia che si è svolta la scorsa domenica 15 maggio, in 140 città della Polonia. L’evento, giunto alla sua undicesima edizione, è stato promosso dal Centro Iniziative a Sostegno per la Vita e la Famiglia e si è potuto realizzare grazie anche alla raccolta firme per “Stop aborto”, un progetto Civico a tutela di ogni vita prima e dopo la nascita.  Come sottolineato dagli organizzatori, “la Marcia per la Vita e la Famiglia è stata anche una grande opportunità per dare testimonianza dell’importanza dei valori della famiglia”.

Ai partecipanti della Marcia è giunto pure il messaggio speciale di Andrzej Duda, presidente della Polonia e della moglie Agata Kornhauser-Duda. “Ci sono poche parole nella nostra lingua che contengono connotazioni così calde come la parola ‘famiglia’”, ha detto il capo di Stato. “Nella famiglia impariamo a vivere, impariamo le responsabilità per gli altri, il rispetto per gli anziani… Nella famiglia si apprende un particolare tipo di amore”.

La prima Marcia per la Vita e la Famiglia in Polonia si è tenuta nel 2006 a Varsavia. La prossima si terrà a cavallo tra maggio e giugno nell’arcidiocesi di Czestochowa e proseguirà nelle città di Radomsko,  Wieluń e  Zawiercie.

Marcia per la Vita Polonia (foto Jowita Kostrzewska)

Marcia per la Vita Polonia (foto Jowita Kostrzewska)

Essa, ha spiegato a ZENIT Grzegorz Nienartowicz, presidente del Consiglio dei movimenti e delle associazioni cattoliche dell’arcidiocesi di Czestochowa, “è l’espressione del nostro sostegno alla vita e alla dignità umana, dal concepimento alla morte naturale. Questo è il vero segno di solidarietà per ogni bambino e per ogni famiglia”.

Tra i partecipanti, domenica era presente anche Zofia Chybalska che sempre a ZENIT ha raccontato: “Siamo una famiglia con quattro figli, ma prima di loro io e mio marito abbiamo perso il nostro primo bambino per un aborto spontaneo. Questa tragedia è accaduta 19 anni fa, ma noi non abbiamo mai smesso di desiderare un bambino e questo desiderio continua tuttora e continuerà tutta la vita, fino all’incontro nell’Eternità. Ogni vita ha un valore inestimabile. La Marcia per la Vita è quindi il momento in cui ringraziamo Dio a voce alta e con gioia perché ci ha creato e ci ha donato la vita”.

*

Ha collaborato Jowita Kostrzewska 

About Mariusz Frukacz

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione