Dona Adesso
A Russian Orthodox Church

WIKIMEDIA COMMONS

Patriarcato di Mosca: chiesto il rinvio del Concilio Panortodosso

Mosca aderisce alle richieste delle Chiese che hanno deciso di non partecipare all’evento previsto dal 16 giugno sull’isola di Creta

La decisione del Patriarcato di Mosca se partecipare o meno allo storico Concilio Panortodosso che dovrebbe tenersi a Creta dal 16 al 26 giugno era attesa da giorni. Dopo il rifiuto delle Chiese ortodosse di Bulgaria, Serbia, Antiochia e Georgia, il no di Mosca, con i suoi cento milioni di fedeli, sarebbe stato un colpo non indifferente all’evento epocale, mai avvenuto dal 1054, anno in cui si consumò lo scisma d’Oriente.

Ebbene, la decisione è ora giunta e ha gelato ogni speranza. Con un testo lungo e dettagliato preparato a seguito di una riunione straordinaria del Sinodo della Chiesa ortodossa russa, il Patriarcato di Mosca ha comunicato il suo rifiuto ufficiale a partecipare.

Il metropolita Hilarion, capo del Dipartimento per le relazioni ecclesiastiche esterne di Mosca, ha insistito sulla necessità del rinvio, a causa delle già annunciate defezioni di altre Chiese locali. “Tutte le Chiese dovrebbero partecipare al Concilio panortodosso, e solo in quel caso le decisioni del Concilio saranno legittime”, ha dichiarato Hilarion, citato dalle agenzie russe.

Le Chiese che hanno deciso di non partecipare criticano le bozze dei comunicati pre-conciliari (in particolare il documento sul matrimonio e quello sull’ecumenismo), le procedure fissate per i lavori e i problemi di giurisdizione degli ortodossi del Qatar tra le Chiese di Gerusalemme e di Antiochia, che ad oggi impediscono una comunione eucaristica.

Di qui il comunicato del Patriarcato di Mosca: “L’unica soluzione possibile, in questo caso, è proseguire il lavoro di preparazione del Santo e Grande Concilio e pervenire ad un accordo tra l’insieme delle Chiese ortodosse sulla sua convocazione ad altra data”.

Mosca annuncia inoltre: “In caso in cui questa proposta non sia accettata dalla Santa Chiesa di Costantinopoli o in cui il Concilio di Creta, nonostante l’assenza di accordo di numerose Chiese ortodosse locali, sia convocato lo stesso”, il Patriarcato di Mosca sottolinea “con profondo dispiacere l’impossibilità a partecipare con una sua delegazione”.

La convocazione del Concilio, sul quale si stava lavorando da circa 50 anni, era stata annunciata nel gennaio scorso, al termine di una riunione in Svizzera, a Chambésy, di tutti i Patriarchi delle 14 Chiese ortodosse autocefale.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione