Dona Adesso

Westminster attack map, 22 marzo 2017 - Wikimedia Commons

Papa “profondamente addolorato” per l’attentato a Londra

Lettera di cordoglio del Santo Padre all’Arcivescovo di Westminster. Il bilancio è di quattro morti e oltre venti feriti

Papa Francesco è “profondamente addolorato” per “la perdita di vite umane” e per i feriti causati dall’attacco avvenuto ieri, 22 marzo 2017, nel quartiere londinese di Westminster, nei pressi del Parlamento inglese.

“Il Santo Padre – si legge ancora nel telegramma firmato dal Cardinale segretario di Stato Pietro Parolin a nome del Papa ed inviato al card. Vincent Nichols, Arcivescovo di Westminster – esprime la sua solidarietà orante per tutte le persone colpite da questa tragedia”.

“Nell’affidare tutti coloro che sono morti alla misericordia amorevole di Dio Onnipotente – prosegue il telegramma –  Sua Santità invoca la forza divina e la pace sulle loro famiglie addolorate, ed egli assicura la nazione della sua preghiere in questo momento”.

L’attentato è avvenuto intorno alle 15 ora italiana. Il bilancio provvisorio è di quattro morti e una ventina di feriti, alcuni dei quali gravissimi. Uno dei due morti è un poliziottoo con un coltello all’interno del Parlamento britannico.

Secondo le ricostruzioni fatte finora, un uomo a bordo di un’auto ha investito diversi pedoni lungo il Westminster Bridge – il ponte che conduce al Parlamento di Londra – prima di andarsi a schiantare contro la recinzione di ferro dello stesso Palazzo di Westminster. Dopo lo schianto, l’uomo sarebbe uscito dall’auto con l’intenzione, secondo diversi media, di penetrare all’interno del Parlamento; bloccato dalle forze dell’ordine, ha accoltellato un poliziotto, ferendolo; l’agente o gli agenti hanno reagito prontamente, uccidendo il terrorista a colpi d’arma da fuoco.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione