Dona Adesso
Palazzo Montecitorio (Italian Chambers of Deputies)

WIKIMEDIA COMMONS

La Camera non condanna l’utero in affitto

Secondo Generazione Famiglia “stiamo assistendo a una farsa indecente”. Conflitto nel Pd tra chi è contrario alla maternità surrogata e chi l’ha già sfruttata?

La legge contro l’utero in affitto si incaglia alla Camera. Era previsto per mercoledì il voto sulle mozioni, quattro in totale, finalizzate ad estendere a reato universale la pratica in oggetto. Ma è stato tutto rinviato a data da destinarsi.

“Dopo l’iter incostituzionale imposto da Renzi, il 9 maggio la maggioranza Pd-Ncd porta in Aula alla Camera le unioni civili, cioè il matrimonio gay, mentre rimanda a data indeterminata la tanto annunciata condanna dell’utero in affitto perché il Pd non trova la quadra tra chi è contrario e chi ha già sfruttato questa pratica criminale”, il commento di Filippo Savarese, portavoce di Generazione Famiglia e membro del Comitato promotore del Family Day del 30 gennaio scorso al Circo Massimo.

“Stiamo assistendo a una farsa indecente – prosegue – di cui ci ricorderemo tutti alle imminenti elezioni e al referendum di ottobre sulla riforma costituzionale, contro la quale faremo campagna in tutta Italia per evitare che il Parlamento sia trasformato nel mero esecutore di un Governo al servizio dei poteri forti come la lobby lgbt”.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione