Dona Adesso
Pope Francis meets with Aid Agencies for the Eastern Catholic Churches (ROACO)

PHOTO.VA

In Vaticano, dal 14 al 17 giugno, la 89° Assemblea della R.O.A.C.O.

Probabile sessione dei lavori dedicata alla situazione in Siria e Iraq, come pure un momento di studio sull’Armenia, a pochi giorni dal viaggio del Papa

Come ogni anno, dai prossimi 14-17 giugno si terrà in Vaticano, l’89° Assemblea della R.O.A.C.O., la Riunione delle Opere di Aiuto per le Chiese Orientali, un Comitato che riunisce tutte insieme le agenzie-opere di vari Paesi del mondo, impegnate al sostegno finanziario in vari settori, dall’edilizia per i luoghi di culto, alle borse di studio, dalle istituzioni educative e scolastiche a quelle dedite all’assistenza socio-sanitaria.
L’incontro di giugno avverrà sotto la presidenza del prefetto della Congregazione per le Chiese Orientali, il cardinale Leonardo Sandri di ritorno dalla Turchia. Presente anche il neo Custode di Terra Santa, padre Francesco Patton, alla sua prima partecipazione.  Secondo il sito Il Sismografo, è probabile che, come già accaduto negli incontri degli ultimi anni, una sessione dei lavori sia dedicata specificamente alla realtà odierna in Siria e Iraq. Ugualmente possibile un momento di studio e riflessione sull’Armenia, a pochi giorni dell’importante pellegrinaggio che Papa Francesco compierà dal 24 al 26 giugno prossimi.

Nell’incontro del 2015 i partecipanti, rappresentanti delle opere di aiuto, hanno discusso sulla situazione dei cristiani in Medio Oriente, in Armenia, in Etiopia ed Eritrea e nella Terra Santa. In quell’occasione, il Papa nella sua allocuzione aveva concentrato l’attenzione sulla situazione drammatica dei cristiani in Medio Oriente esortando “a compiere un ulteriore sforzo per eliminare quelli che appaiono come taciti accordi per i quali la vita di migliaia e migliaia di famiglie – donne, uomini, bambini, anziani – sulla bilancia degli interessi sembra pesare meno del petrolio e delle armi”. “Mentre si proclama la pace e la giustizia si tollera che i trafficanti di morte agiscano in quelle terre”, aveva detto il Papa, incoraggiando la R.O.A.C.O. a “proseguire il servizio della carità cristiana” e “denunciare ciò che calpesta la dignità dell’uomo”.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione