Dona Adesso

Udienza alla Fondazione Centesimus Annus - Foto @ Servizio Fotografico - L'Osservatore Romano

Fondazione Centesimus Annus – pro Pontifice: “La Dottrina Sociale della Chiesa dalle radici all’era digitale: come vivere la Laudato Si’”

Convention Internazionale (6-7 giugno 2019) – Comunicato Stampa

Inizia oggi l’annuale convention internazionale promossa dalla Fondazione Centesimus Annus – pro Pontifice dal titolo La Dottrina Sociale della Chiesa dalle radici all’era digitale: come vivere la Laudato Si’. L’incontro si svolgerà nella giornata di oggi e di domani venerdì 7 giugno, presso l’Aula Nuova del Sinodo (Città del Vaticano). Alla conferenza interverranno 31 relatori altamente qualificati, i quali porteranno il loro contributo di conoscenze, esperienze e responsabilità maturate nelle proprie realtà di lavoro e di impresa.

Sabato 8 giugno, alle 10.30, i partecipanti alla Conferenza saranno ricevuti in udienza da Papa Francesco. Al termine il Segretario di Stato, Cardinale Pietro Parolin svolgerà le considerazioni conclusive. Entrambi i momenti si terranno nel Palazzo Apostolico. La Conferenza si propone di rileggere l’Enciclica Laudato Sì, a quattro anni di distanza dalla sua pubblicazione, nel contesto degli eventi e dei cambiamenti intercorsi. E’ ancora molto difficile riuscire a diffondere e a far affermare in modo ampio l’idea che la solidarietà e la sostenibilità economica, ambientale e sociale sono possibili in una economia di mercato e che il loro perseguimento non contrasta con l’efficienza. Dunque, occuparsi di tali tematiche è un modo per allargare lo sguardo, per avere consapevolezza dell’impatto che l’uso scorretto delle risorse naturali e modelli di sviluppo non solidali e non sostenibili hanno sulla povertà, sul rallentamento della crescita economica e dell’equità sociale (LS, 43, 48).

Tutto ciò premesso la Conferenza intende approfondire, in modo particolare, la questione sotto diversi aspetti: quali modelli di produzione, consumo e finanziari testimoniano l’applicazione concreta dell’ecologia integrale? Quali comportamenti, individuali e collettivi, e quali buone pratiche possono favorire e promuovere lo sviluppo umano integrale e nello stesso tempo proteggere la natura? Come cioè sia possibile far emergere e diffondere la cultura della conservazione del capitale naturale e il senso delle responsabilità connesse alle decisioni di ogni giorno che possono avere effetto su questa ricchezza? In che modo l’adozione dell’approccio dell’ecologia integrale può promuovere un nuovo modello di sviluppo sostenibile in tempi rapidi considerando le molte emergenze che il nostro pianeta si trova ad affrontare?

I relatori, per rispondere a queste domande, analizzeranno il cammino compiuto fino ad ora dalla Laudato Sì, gli ostacoli incontrati e i problemi ancora aperti; la valutazione delle cause che rallentano o impediscono la concreta attuazione dell’ecologia integrale e l’individuazione delle azioni che si possono attivare per realizzare la cura della casa comune. Questo servirà a mettere a fuoco le reali possibilità di intervento avendo anche presenti le azioni che singolarmente ciascuno di noi può attuare.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione