Dona Adesso
Confessional and Penitence

www.flickr.com/photos/theologhia

È il momento delle “24 ore per il Signore”

Domani e sabato la III edizione della no-stop di chiese aperte per confessione e adorazione eucaristica. L’apertura in San Pietro con la celebrazione presieduta dal Papa

Domani, venerdì 4, e sabato 5 marzo, avrà luogo la terza edizione delle 24 ore per il Signore, la ‘maratona penitenziale’ ideata da Papa Francesco e promossa dal Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione. L’iniziativa, cui hanno aderito centinaia di diocesi in tutto il mondo, propone chiese aperte anche di notte, con ostensione perpetua del Santissimo Sacramento e sacerdoti a disposizione per la confessione.

Fu proprio in occasione della celebrazione penitenziale della precedente edizione delle 24 ore, che il 13 marzo 2015, secondo anniversario dell’inizio del suo pontificato, che papa Francesco annunciò la convocazione del Giubileo straordinario della Misericordia.

Nella bolla di indizione Misericordiae Vultus, poi, il Santo Padre scrive: “L’iniziativa 24 ore per il Signore, da celebrarsi nel venerdì e sabato che precedono la IV domenica di Quaresima, è da incrementare nelle Diocesi. Tante persone si stanno riavvicinando al sacramento della Riconciliazione e tra questi molti giovani, che in tale esperienza ritrovano spesso il cammino per ritornare al Signore, per vivere un momento di intensa preghiera e riscoprire il senso della propria vita”.

Da parte sua, il presidente del  Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione, monsignor Rino Fisichella ha ricordato che “la misericordia non si riduce al sacramento della riconciliazione, essa ha un orizzonte molto più ampio, che impegna ognuno di noi a diventare strumento di misericordia per il prossimo”.

La celebrazione penitenziale inizierà domani alle 17 nella basilica di San Pietro, presieduta da papa Francesco, il quale, come nelle precedenti edizioni,  confesserà alcuni penitenti.

In seguito, a partire dalle 21, sarà possibile accostarsi al sacramento della penitenza e partecipare all’adorazione eucaristica in tre chiese del centro di Roma: Nostra Signora del Sacro Cuore (Piazza Navona), Santa Maria in Trastevere (Piazza di Santa Maria in Trastevere) e Sacre Stimmate di San Francesco (Largo Argentina).

Sabato 5 marzo, la chiesa di Nostra Signora del Sacro Cuore rimarrà aperta fino alle 16, con sacerdoti disponibili per la confessione.

Le 24 ore per il Signore saranno concluse dalla Santa Messa di ringraziamento, celebrata da monsignor Fisichella nella chiesa di Santo Spirito in Sassia,  il Santuario dedicato alla Divina Misericordia.

 

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione