Dona Adesso
Carnegie Hall in New York City

WIKIMEDIA COMMONS

Cristiana Pegoraro: testimonial della cultura italiana nel mondo

La pianista italiana a New York per un concerto alla Carnegie Hall e per promuovere l’edizione 2016 del Narnia Festival

Volge al termine l’acclamato tour pianistico di Cristiana Pegoraro, grande interprete di musica classica e latino-americana. Il tour, che si è svolto in 20 tappe tra l’Italia e gli Stati Uniti nell’ambito del mese della lingua e cultura italiana, avrà la sua apoteosi il 17 novembre alla Carnegie Hall di New York, il palcoscenico riservato ai grandi della musica.

La tournée della Pegoraro è stata anche l’occasione per riproporre il suo ruolo di testimonial della cultura italiana nel mondo: un ruolo che Cristiana si è conquistata con una vita intera spesa al servizio della musica, in una prospettiva di carattere internazionale che l’ha portata a viaggiare nei cinque continenti.

Il primo evento della tournée (19 ottobre) si è svolto, appunto, presso l’Istituto Italiano di Cultura di New York, dove Cristiana Pegoraro, oltre ad esibirsi in concerto, ha presentato l’edizione 2016 del “Narnia Festival” (www.narniafestival.it), una grande kermesse annuale di arte, musica e cultura che si svolge in Umbria nel mese di luglio.

Il Festival – ideato dalla stessa Pegoraro, che ne cura anche la direzione artistica – propone spettacoli di artisti di fama mondiale nella suggestiva cornice delle architetture medievali della città di Narni: un luogo dove musica, danza, poesia, canto, letteratura, spiritualità e buon cibo possono essere condivisi in uno spirito di amicizia e partecipazione.

“La cultura e la musica – ha spiegato la Pegoraro – sono principalmente espressioni dello spirito, ma richiedono anche un attento impegno organizzativo per essere portate all’attenzione del pubblico. Nonché un adeguato sostegno economico per remunerare gli artisti e tutti gli addetti che fanno funzionare la complessa macchina di un evento”.

“Per questi motivi – ha continuato la pianista – nella struttura del Narnia Festival ho voluto fondere più componenti: la multiculturalità, lo spettacolo e la dimensione formativa. Nell’ambito del Festival sono previste la concessione di borse di studio ai giovani studenti e modalità di raccolta fondi a favore della cultura attraverso lo strumento del ‘fund raising’, che mobilita le forze più vive della società a sostegno di cause importanti. Un ruolo centrale è inoltre svolto dalla componente didattica, con un Campus Internazionale di Alto Perfezionamento Artistico, dove s’insegna ai giovani aspiranti artisti a diventare professionisti dello spettacolo. Ogni anno partecipano al Campus oltre 200 ragazzi, che vengono seguiti da docenti di istituzioni prestigiose, come il Mozarteum di Salisburgo, The Juilliard School di New York, il Conservatorio Tchaikovsky di Mosca, l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma.

Un ritmo di marcia molto intenso quello della Pegoraro. Diplomatasi a 16 anni presso il Conservatorio di Terni, sua città natale, ha proseguito gli studi musicali a Vienna, Salisburgo e Berlino, perfezionandosi alla Manhattan School of Music di New York. Nel 1989, a Praga, le è stato assegnato il premio “Il Migliore dell’Anno per la Musica Classica” e nel 1996, in occasione del suo debutto al Lincoln Center di New York, è stata definita dal New York Times “un’artista del più alto calibro”. Da allora ha continuato il suo percorso di esibizioni nelle sale concertistiche di tutto il mondo, dimostrando grandi capacità tecniche ed interpretative, come attestano i primi premi in numerosi concorsi internazionali. È la prima donna italiana al mondo ad eseguire l’integrale delle 32 Sonate per pianoforte di Beethoven ed è annoverata dalla critica fra i migliori interpreti di musica cubana e sudamericana. È testimonial dell’Unicef, compositrice ed ha pubblicato una vasta discografia.

Cristiana concluderà in Italia la sua lunga tournée con un concerto a Palermo e due concerti a Roma. L’ultimo appuntamento sarà anch’esso di grande prestigio: il concerto di apertura del Giubileo della Misericordia indetto da Papa Francesco, che si terrà l’8 dicembre a Roma presso la Basilica del Sacro Cuore Immacolato di Maria ai Parioli. Una grande produzione che la vedrà protagonista con i 70 musicisti dell’Orchestra L’Armonica Temperanza e i due cori St. Paul’s Choir di Roma e ResAltera Vocal Ensemble, diretti dal Maestro Lorenzo Porzio.

Per approfondimenti, vedere il sito web ufficiale www.cristianapegoraro.com

About Massimo Nardi

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione