Dona Adesso

Cielo notturno / Pixabay CC0 - Unsplash, Public Domain

Condizione necessaria

Gesù è l’unica lampadina necessaria e sufficiente per far luce in ogni raduno di persone. Non è nemmeno necessario che si vedano i due fili e nemmeno che si veda la lampadina

Mi capita spesso di essere invitato a parlare in ambienti non ferventi o comunque poco propensi a sentir argomenti religiosi o di fede. Ma questo non mi reca fastidio. La difficoltà mi arriva da chi organizza e, a tutti i costi, vuole farsi bello o riempiendo la sala, o, il più delle volte, prodigandosi in mille scuse per una partecipazione scarsa all’invito.

Addirittura mi viene sconsigliato di accettare impegni in simili ambienti. Gli argomenti – mi si dice – hanno tanto valore da meritare ben altro pubblico, più numeroso e qualificato.

Ho voluto dribblare un simile organizzatore per coinvolgere il primo responsabile, il direttore appunto, dicendogli il mio punto di vista e la mia decisa adesione all’invito. Mi ha risposto di non avere nulla in contrario e che se qualcuno dei suoi dipendenti volesse partecipare, si sentisse libero di farlo. Anche lui però era preoccupato: “Mi dispiace che saranno pochi”.

“Non si preoccupi – gli dico – le assicuro che proprio quei pochi presenti, se sono in comunione tra loro come Gesù, saranno senz’altro la condizione necessaria e sufficiente perché l’incontro abbia un risultato valido e perchè la sua azienda ne abbia vantaggio”. Mi spiego: in sala noteremo un centinaio di poltroncine e tantissimi oggetti; bellissimi e pregiati quadri alle pareti…ma lei non si lamenterà per la presenza di una sola lampadina; nessuno dirà che “per tante cose che abbiamo elencato le lampadine sono poche”.

Ci accorgiamo che una lampadina è più che sufficiente ad illuminare bene e tutte le cose presenti, purché sia accesa. Ed è accesa quando e perché due fili elettrici, “il polo positivo, e il polo negativo” sono a stretto contatto, sono uniti. “Dove due o tre sono riuniti nel mio amore, sono io in mezzo a loro” – ha detto Gesù.

È proprio Lui l’unica lampadina necessaria e sufficiente per far luce in ogni raduno di persone. Non è nemmeno necessario che si vedano i due fili e nemmeno che si veda la lampadina. È così bella la luce indiretta!”

Perché un raduno, un incontro vadano bene non è il numero dei partecipanti che vale, ma il rapporto di amore fraterno fra quei pochi che intervengono.

Ciao da p. Andrea

Per richiedere copie dei libretti di padre Andrea Panont e per ogni approfondimento si può cliccare qui.

About Andrea Panont

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione