Dona Adesso

Foto ©ZENIT - SC

Assisi: Preghiera ecumenica per il Creato

Comunicato stampa della Diocesi di Assisi – Nocera Umbra – Gualdo Tadino

La diocesi di Assisi-Nocera Umbra-Gualdo Tadino ha aderito con entusiasmo all’organizzazione della Prima preghiera ecumenica per il Creato che si terrà venerdì 31 agosto e sabato 1 settembre nella città serafica.
L’iniziativa organizzata dal Movimento cattolico globale per il clima, in collaborazione con il Vescovo di Assisi – Nocera Umbra – Gualdo Tadino, il Vescovo di Gubbio, il Sacro Convento di Assisi e l’Istituto Serafico vedrà la partecipazione dei rappresentanti delle confessioni cristiane di tutto il mondo. L’appuntamento precede la decima edizione de “Il sentiero di Francesco”, il pellegrinaggio da Assisi a Gubbio che ricorda quello percorso dal Santo di Assisi nell’inverno tra il 1206 e il 1207, per rendere omaggio alla tomba di Sant’Ubaldo, dopo aver compiuto la scelta della “spoliazione” e della rinuncia all’autorità e alla ricchezza familiare.

Il programma del pellegrinaggio che si terrà da sabato 1 a lunedì 3 settembre, prevede 51 chilometri che verranno percorsi in tre tappe,: primo giorno, raduno ad Assisi e partenza per Valfabbrica; secondo giorno, partenza da Valfabbrica e arrivo all’Eremo di San Pietro in Vigneto; terzo e ultimo giorno, arrivo a Gubbio (Chiesa di San Francesco della Pace). Preghiera ecumenica e pellegrinaggio sono stati presentati mercoledì 29 agosto nella sala della Patecipazione di palazzo Cesaroni alla presenza dell’assessore alla Cultura Fernanda Cecchini e della presidente dell’assemblea legislativa Donatella Porzi.

Per quanto riguarda la Prima preghiera ecumenica per il Creato aprirà la celebrazione annuale globale di preghiera e azione per proteggere la Terra: il Tempo del Creato, che sarà celebrato con centinaia di eventi nei sei continenti e sostenuto dai leader delle principali confessioni cristiane del mondo.

In particolare il programma di Assisi prevede:
31 agosto, 17.30
– Incontro alla Sala della Spogliazione nel palazzo Vescovile, dalle ore 17,30 alle ore 19,30 per incoraggiare una riflessione sull’urgenza della necessità di una conversione ecologica: le riflessioni saranno offerte, tra gli altri, da: monsignor Domenico Sorrentino, vescovo di Assisi – Nocera Umbra – Gualdo Tadino, monsignor Bruno-Marie Duffé, Segretario del Dicastero per il servizio dello sviluppo umano integrale del Vaticano, Arc. Bernard Ntahoturi, rappresentante dell’Arcivescovo di Canterbury, Archim. Athenagoras Fasiolo, rappresentante del Patriarcato Ecumenico.

– Veglia contemplativa “Il mandato di Francesco di fronte al Crocifisso di San Damiano e la nostra testimonianza nel prenderci Cura del Creato”, dalle ore 20 alle ore 21, alla Basilica di Santa Chiara, nella cappella di San Damiano.

1 settembre, 8,30
– Santuario della Spogliazione: partenza del pellegrinaggio Assisi-Gubbio.

– Sagrato della Basilica Superiore di San Francesco (ore 10,00): saluti offerti dal cardinale Angelo Bagnasco, Presidente del Consiglio delle Conferenze Episcopali d’Europa (CCEE), Rev. Christian Krieger, Presidente della Conferenza delle Chiese Europee (CEC), padre Mauro Gambetti, custode del Sacro Convento, ed altri.

– I leader rilasceranno una Dichiarazione congiunta. La lettura della dichiarazione condivisa sarà seguita da un’azione che, in collaborazione con l’Istituto Serafico di Assisi, coinvolgerà simbolicamente le persone più vulnerabili, tra cui persone con disabilità, bambini e migranti.

– Infine, i leader – insieme a monsignor Luciano Paolucci Bedini, vescovo di Gubbio, ai pellegrini ed i “più piccoli”- faranno i primi passi della decima edizione del Pellegrinaggio Assisi/Gubbio che si unirà simbolicamente al pellegrinaggio verso la COP24, portando lo spirito di Francesco alla conferenza mondiale sul clima delle Nazioni Unite in Polonia.

Tra i partecipanti anche il Rev. Dr. Martin Junge, segretario generale della Federazione Luterana Mondiale; Rev. Elizabeth Bussmann, Diocesan Environment Officer della Diocesi Anglicana in Europa; Rev. Henrik Grape, Senior adviser on Care for Creation, Sustainability and Climate Justice del Consiglio Mondiale delle Chiese; Maria Elena Lacquaniti, membro della Commissione Globalizzazione e Ambiente, Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia; padre Joshtrom Isaac Kureethadam, coordinatore del Settore Ecologia e Creato del Dicastero per il servizio dello sviluppo umano integrale del Vaticano; monsignor Duarte da Cunha, Segretario Generale del Consiglio delle Conferenze Episcopali d’Europa (CCEE); Rev. Martin Michalicek, vice Segretario Generale del Consiglio delle Conferenze Episcopali d’Europa (CCEE); monsignor Angelo Massafra, Arcivescovo di Scutari-Pult, Membro della Commissione Pastorale Sociale del Consiglio delle Conferenze Episcopali d’Europa (CCEE.).

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione