Dona Adesso

Arriva in Vaticano un treno carico di bambini

Si rinnova il tradizionale appuntamento del Cortile dei Gentili in collaborazione con Ferrovie dello Stato: oltre 400 bambini incontreranno il Pontefice

Un treno Frecciargento messo a disposizione dal Gruppo FS Italiane, con a bordo 400 bambini della Calabria arriverà sabato 28 nella stazione del Vaticano. Ad accogliere i 400 bambini ci saranno 50 altri bambini dell’associazione “Sport senza Frontiere” e 60 bambini dell’Orchestra infantile Quattrocanti di Palermo. Tutti incontreranno Papa Francesco.

Si tratta del “Treno dei Bambini” un’iniziativa promossa dal “Cortile dei Gentili” e che va sotto il nome di “Portati dalle onde”. Il Pontefice abbraccerà bambini disagiati, provenienti da realtà di esclusione ed emarginazione, con l’intento di regalare loro una giornata per compensare le lacune, le ferite, i vuoti di paternità e maternità. L’incontro con il Papa è previsto per le ore 12,00.

Il “Cortile dei Gentili” è una struttura del Pontifico Consiglio della Cultura costituita per favorire l’incontro e il dialogo tra credenti e non credenti. La denominazione del cortile ha un valore simbolico e si riferisce allo spazio che nell’antico Tempio di Gerusalemme era riservato ai non-Ebrei (i Gentili)

È stato Papa Benedetto XVI a proporre il “Cortile dei Gentili” nel corso di un discorso alla Curia Romana (21 dicembre 2009) dopo il suo viaggio in Repubblica Ceca. «Io penso – disse Papa Ratzinger – che la Chiesa dovrebbe anche oggi aprire una sorta di “Cortile dei Gentili” dove gli uomini possano in una qualche maniera agganciarsi a Dio, senza conoscerlo e prima che abbiano trovato l’accesso al suo mistero, al cui servizio sta la vita interna della Chiesa. Al dialogo con le religioni deve oggi aggiungersi soprattutto il dialogo con coloro per i quali la religione è una cosa estranea, ai quali Dio è sconosciuto e che, tuttavia, non vorrebbero rimanere semplicemente senza Dio, ma avvicinarlo almeno come Sconosciuto».

Da questa intuizione, ha preso corpo l’idea di tradurre il messaggio del Pontefice in un’iniziativa permanente e capace di promuovere il Cortile nella cultura odierna.

L’atto di nascita ufficiale del “Cortile dei Gentili” porta la data del 2011 quando a Parigi fu organizzato il primo grande evento nella sede dell’UNESCO, la Sorbone e l’Académie Française.

Ad aggiungere nuovo stimolo è poi arrivato nel marzo 2013, il pensiero di Papa Francesco, un uomo che anche alla luce delle sue origini e della sua cultura, ha sottolineato il valore del dialogo «anche con quanti non riconoscendosi parte di alcuna tradizione religiosa, cercano sinceramente la verità, la bontà e la bellezza che per noi trovano la loro massima espressione e la loro fonte in Dio».

Il Treno dei Bambini è un iniziativa che va nella direzione di creare spazi e luoghi dove “uomini, studenti, bambini e personalità impegnate sui versanti della cultura e della fede, credono che dal dialogo possa nascere una comunità più accogliente e fraterna”.

 

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione