Dona Adesso

Udienza Generale (21/11/2018) - Foto © Vatican Media

XXXIV Giornata Mondiale della Gioventù 2019 a Panama

Comunicato del Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita sul Messaggio del Santo Padre Francesco

Il Messaggio del Santo Padre ai giovani in preparazione alla XXXIV Giornata Mondiale della Gioventù 2019 che sarà celebrata a Panama è incentrato sul tema: “Ecco la serva del Signore; avvenga per me secondo la tua parola” (Lc 1,38). Il Messaggio, diffuso nel giorno della celebrazione della Presentazione della Beata Vergine Maria, conclude un ciclo di tre messaggi mariani dedicati ai giovani in cammino tra la GMG 2016 e la GMG 2019.

Per la prima volta il Messaggio del Santo Padre in preparazione alla GMG viene pubblicato principalmente in forma di videomessaggio affinché possa raggiungere il maggior numero di giovani e rispondere al loro desiderio, espresso in occasione del recente processo sinodale, di comunicare con la Chiesa attraverso forme più vicine al loro linguaggio.

Nel suo discorso, il Santo Padre si rivolge a tutti i giovani del mondo – credenti e non credenti – incoraggiandoli a scoprire i valori caratteristici della giovinezza. Riconosce la loro disponibilità a porsi al servizio degli altri e li invita a mettere in pratica questa attitudine nella prospettiva cristiana: “Mettersi al servizio del prossimo non significa soltanto essere pronti all’azione; bisogna anche mettersi in dialogo con Dio, in atteggiamento di ascolto, come ha fatto Maria. Lei ha ascoltato quello che le diceva l’angelo e poi ha risposto”, dice il Santo Padre.

Il videomessaggio serve come strumento di preparazione spirituale alla prossima GMG di Panama 2019 e anche come ispirazione per la pastorale giovanile in tutto il mondo. La prossima Giornata Mondiale della Gioventù sarà celebrata dal 22 al 27 di gennaio a Panama.

****

Link: Videomessaggio di Papa Francesco per la Giornata Mondiale della Gioventù di Panama

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione