Dona Adesso
Casina Pio IV

Wikimedia Commons

Vaticano. Due nuove nomine alla Pontificia Accademia delle Scienze

Si tratta di Robert Eric Betzig, professore di Fisica Applicata all’Howard Hughes Medical Institute in Ashburn (Usa) e Salvador Moncada, professore di Biologia e Cancer Domain Director all’University of Manchester (Uk)

Questa mattina, Papa ha nominato membri ordinari della Pontificia Accademia delle Scienze i professori: Robert Eric Betzig, professore di Fisica Applicata e Gruppo Leader al Janelia Research Campus del Howard Hughes Medical Institute in Ashburn, VA (Stati Uniti d’America) e Salvador Moncada, professore di Biologia e Cancer Domain Director della Division of Molecular and Clinical Cancer Sciences all’University of Manchester (Gran Bretagna).

Robert Eric Betzig, nato a Ann Arbor ‑ Michigan (Stati Uniti d’America) il 13 gennaio 1960, è laureato in fisica presso la Caltech, ha conseguito il dottorato in Fisica Applicata presso la Cornell. La sua tesi di dottorato e il successivo impiego presso i Bell Labs dell’AT&T (1988‑1994) hanno contribuito allo sviluppo della microscopia ottica a scansione in campo vicino, permettendo di osservare oggetti molto più piccoli della lunghezza d’onda della luce.

Nel 1995 il Prof. Betzig ideò e pubblicò un ulteriore metodo per superare il problema della diffrazione; nel 2005, insieme con Harald Hess, scoprì nelle proteine fluorescenti fotoattivate il metodo che gli permise di completare l’intuizione avuta dieci anni prima. Costruì in breve tempo, nel soggiorno del Dott. Hess, un prototipo di microscopio a super risoluzione. Fu proprio grazie ai suoi progressi nel campo della microscopia a fluorescenza a super risoluzione che Betzig fu uno dei vincitori del Premio Nobel per la Chimica nel 2014. Dal 2005 Betzig è uno dei coordinatori del gruppo di ricerca presso il Janelia Research Campus del Howard Hughes Medical Institute in Ashburn‑Virginia, dove continua a inventare nuovi microscopi al fine di soddisfare le necessità dei biologi. È membro della National Academy of Sciences, membro onorario della Royal Society of Chemistry, distinguished alumnus di Caltech e co-vincitore del Premio Newcomb Cleveland 2015.

Salvador Moncada, nato a Tegucigalpa (Honduras) il 3 dicembre 1944, ha ottenuto il dottorato di ricerca nei primi anni settanta presso il Royal College of Surgeons di Londra. I suoi studi hanno contribuito alla scoperta che l’aspirina e altri salicilati inibiscono la biosintesi delle prostaglandine, determinando quindi un effetto analgesico, antipiretico e antinfiammatorio.

Nel 1985 ha dato inizio ad un progetto che ha condotto a identificare il monossido di azoto con il mediatore biologico noto in precedenza come fattore endoteliale di rilasciamento. Nel 1996 il Professor Moncada si è trasferito all’University College Londonper inaugurare e dirigere il Wolfson Institute for Biomedical Research, con l’obiettivo di creare un centro di eccellenza per la ricerca biomedica che costituisca un’interfaccia tra il mondo accademico e l’industria. Negli ultimi anni, i suoi studi sulla glicolisi l’hanno portato a identificare un meccanismo molecolare che coordina la proliferazione cellulare, per esempio, nel caso dei tumori. Il prof. Moncada è stato nominato Professore Emerito di Biologia Sperimentale e Terapeutica presso l’University College London, Professore di Medicina Traslazionale e Consulente strategico presso l’Università di Manchester. Inoltre ha assunto il ruolo di Direttore dell’Istituto delle Scienze dei Tumori, presso la Facoltà di Medicina e Scienze Umane all’Università di Manchester, e di Direttore del Cancer Domain.

 

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione