Dona Adesso
Il Papa riceve il presidente della Repubblica del Togo, Faure Essozimna Gnassingbé

ZENIT - LC

Il Papa riceve in udienza il presidente del Togo

Al centro dei colloqui, le sfide dell’Africa occidentale e sub-sahariana, la sicurezza e la pace. Nel seguito del capo di Stato, anche la mamma cattolica

Papa Francesco ha ricevuto questa mattina in udienza il presidente della Repubblica del Togo, Faure Essozimna Gnassingbé, il quale ha successivamente incontrato il cardinale Pietro Parolin, segretario di Stato, accompagnato da mons. Paul Richard Gallagher, segretario per i Rapporti con gli Stati.

L’udienza si è svolta in modo cordiale per circa un quarto d’ora, alla presenza di un interprete dal francese. Durante i colloqui, informa una nota della Sala Stampa vaticana, “è stato preso atto delle buone relazioni esistenti tra la Santa Sede e il Togo, e delle prospettive di un loro ulteriore consolidamento. Ci si è poi soffermati sul contributo dei cattolici allo sviluppo del Paese e al progresso integrale del popolo togolese, in particolare nel campo educativo”.

Nel prosieguo della conversazione – spiega il comunicato – “sono state passate in rassegna alcune sfide che interessano i Paesi dell’Africa occidentale e sub-sahariana, sottolineando la necessità di un impegno comune in favore della sicurezza e della pace nella Regione”.

Ad accompagnare il presidente, i ministri di economia, affari esteri, comunicazioni, il vice primo ministro, i consiglieri, il capo della casa militare. In totale, 12 persone, di cui due donne. Presente anche la mamma del capo di Stato, cattolica, che ha salutato il Santo Padre.

Al momento dello scambio dei doni, Francesco ha donato una copia della enciclica Laudato Si’ e della esortazione apostolica Evangelii Gaudium, insieme al tradizionale medaglione di San Martino. Consegnando i regali, il Pontefice ha richiamato il presidente all’impegno a “difendere e comprendere il popolo”. Gnassingbé ha ricambiato con un quadro di arte astratta, dipinto da un pittore togolese. 

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione