Dona Adesso
Pope Francis (archive)

PHOTO.VA - OSSERVATORE ROMANO

“Cattolici e luterani proseguano cammino verso maggiore unità”

L’udienza del Papa ad una delegazione della Chiesa Luterana di Finlandia, in occasione del Pellegrinaggio ecumenico a Roma per la Festa del patrono Sant’Enrico

In un mondo lacerato da conflitti, cattolici e luterani sono chiamati ad essere testimoni di unità e artefici di pace. Questo il mandato consegnato da Papa Francesco alla delegazione ecumenica della Chiesa Luterana di Finlandia in occasione dell’annuale Pellegrinaggio ecumenico a Roma, per celebrare la Festa di Sant’Enrico, patrono del Paese.

Pellegrinaggio che – ha detto il Pontefice durante l’udienza di stamane in Vaticano – “è un segno eloquente del fatto che, come luterani, ortodossi e cattolici, avete scoperto ciò che vi accomuna e, insieme, desiderate dare testimonianza di Gesù Cristo, che è il fondamento dell’unità”.

In particolare, il Santo Padre si è detto grato per i risultati conseguiti nel dialogo tra luterani e cattolici,  a partire dal documento comune Justification in the Life of the Church. “Su questa base – ha affermato – tale dialogo prosegue nel suo promettente cammino verso un’interpretazione condivisa, a livello sacramentale, di Chiesa, Eucaristia e Ministero”.

“Gli importanti passi avanti compiuti insieme – ha aggiunto – stanno costruendo un solido fondamento di comunione di vita nella fede e nella spiritualità, e i rapporti sono sempre più pervasi da uno spirito di sereno confronto e di fraterna condivisione”. Tuttavia, nel dialogo, “alcune differenze tuttora permangono nella dottrina e nella prassi”; questo però – ha evidenziato il Pontefice – “non deve scoraggiarci, ma piuttosto spronarci a proseguire insieme il cammino verso una sempre maggiore unità, anche superando vecchie concezioni e reticenze”.

“In un mondo spesso lacerato dai conflitti e segnato da secolarismo e indifferenza, tutti uniti siamo chiamati ad impegnarci nel confessare Gesù Cristo, diventando sempre più testimoni credibili di unità e artefici di pace e di riconciliazione”, ha dunque incoraggiato il Santo Padre. E ha concluso ‘rallegrandosi’ per l’impegno della Chiesa luterana finlandese “per la cura del creato”, e auspicando che la visita di oggi “contribuirà a rafforzare ulteriormente la collaborazione tra le vostre rispettive comunità”.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione