Dona Adesso
Cardinal Luis Antonio Tagle in Manila Cathedral

WIKIMEDIA COMMONS

Al Congresso Eucaristico di Cebu, Tagle tuona contro la “cultura dello scarto”

Dura denuncia dell’arcivescovo di Manila contro materialismo, accumulo e consumo di beni; un richiamo a politici e classe dirigente: “Scialacquerete le tasse della gente in festini e shopping?”

Si conclude domani a Cebu, nelle Filippine, il 51° Congresso eucaristico internazionale che ha raccolto in questi giorni circa diecimila persone e 8.500 delegati provenienti da 71 Paesi. Ieri l’intervento del cardinale arcivescovo di Manila, Luis Antonio Tagle, presidente di Caritas Internationalis, che ha presentato una riflessione incentrata sul tema «L’Eucarestia e il dialogo con le culture».

Il porporato, in particolare, si è concentrato sulla denuncia contro la cultura dello scarto, da sempre stigmatizzata da Papa Francesco. “Ai nostri tempi — ha detto — abbiamo una cultura del successo, del raggiungimento di risultati”, ma “le conquiste umane sono spesso alimentate dal materialismo, dall’accumulo e dal consumo di beni, anche quando essi non servono”. “Chi ha cose da scartare? Solo chi ha accumulato cose che non servivano”, ha detto Tagle, esortando a tornare alla “cultura del dare e ricevere” e richiamando a un serio esame di coscienza ai politici e alla classe dirigente: “Scialacquerete le tasse della gente in festini e shopping o le custodirete come un dono per il servizio sociale?”, ha detto il porporato.

Sul rapporto tra Eucaristia e missione si è invece soffermato il cardinale Gaudencio B. Rosales, arcivescovo emerito di Manila, che ha ricordato le parole di Gesù Cristo: “Fate questo in memoria di me…”. Un’espressione – ha sottolineato – che “significa che ogni volta che uno mangia il corpo di Cristo, egli annuncia agli altri il potere della fede nel nostro Signore Gesù”. Quindi l’incoraggiamento ai fedeli a dare concretezza al mandato di Gesù: “Fate l’Eucarestia, vivete l’Eucarestia, liberate l’Eucarestia dalla sola celebrazione. E lasciate che il Corpo e il Sangue di Gesù in voi scorrano per le strade, sugli autobus, nei caffè, negli uffici, nelle scuole, su ogni tavola, nelle case dove le famiglie litigano”.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione