Dona Adesso

XX Giornata bambini vittime di violenza. Il patrocinio del Senato

Aumentano di giorno in giorno le adesioni all’evento del prossimo 1° maggio, a Roma, promosso dall’associazione Meter di don Fortunato Di Noto

Si terrà il prossimo 1° maggio, a Roma, la XX Giornata Bambini Vittime della violenza, promossa da Meter onlus, l’associazione fondata dal sacerdote Fortunato Di Noto che da 20 anni lotta contro gli abusi e la pedofilia.

Oggi nella sede nazionale di Meter è arrivato da parte del Presidente del Senato della Repubblica italiana, Pietro Grasso, il “personale istituzionale sostegno a questo appuntamento nazionale, che ogni anno richiama l’attenzione dell’opinione pubblica sui reati nei confronti dei minori” nonché il “patrocinio” del Senato.

In questi 20 anni non è mai mancato l’apprezzamento del Senato a questa iniziativa sociale, che è stata antesignana del movimento di sensibilizzazione contro la pedofilia, la pedopornografia e gli abusi all’infanzia in Italia e all’estero.

“Contro la pedofilia e gli abusi uniamo le forze” ha dichiarato don Di Noto, “e il personale sostegno del presidente Grasso e il  patrocino del Senato sono segno di questa sinergia e impegno civile ed ecclesiale”.

I partecipanti alla Giornata – volontari, famiglie, comuni cittadini – parteciperanno insieme anche alla preghiera del Regina Coeli di Papa Francesco in piazza San Pietro, dove si distingueranno per un cappellino e una magliette di colore giallo.

Intanto aumentano di giorno in giorno le adesioni e la partecipazione alla Giornata. Sono già 20 le diocesi coinvolte che attraverso i loro vescovi hanno inviato un messaggio di adesione delle rispettive comunità ecclesiali.

Uno dei segnali di questa comunanza è la preghiera diffusa attraverso il sussidio liturgico ‘La domenica’ che permetterà una corale orazione durante la celebrazione delle Sante Messe del 1° maggio. Ecco il testo diffuso: «In questa XX Giornata per i bambini vittime della violenza affidiamo al Signore tutti i piccoli che soffrono a causa di una cultura che non ama la vita, per essi preghiamo».

Anche su Facebook molti utenti hanno sostituito la foto del profilo con l’immagine della Giornata Bambini Vittime.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione