Dona Adesso
Panoramic view of Prague Castle

WIKIMEDIA COMMONS

Vescovi orientali a Praga: il potenziale sacramentale della famiglia

I lavori della seconda giornata aperti da don Volodymyr Los, sacerdote greco-cattolico ucraino, con un intervento su “La famiglia come cellula vivente della Chiesa”

“La Chiesa proclama che il matrimonio è un sacramento, ma dobbiamo spiegare che cosa questo significa: prima di tutto, che esso incarna la grazia. E la grazia significa non solo l’aiuto di Dio affinché i coniugi permangano nell’amore e nella fedeltà, con coraggio e pazienza, senza egoismo, portando i pesi gli uni degli altri; non è solo l’aiuto di Dio perché ognuno possa svolgere i propri compiti e adempiere alle proprie responsabilità. La grazia significa molto di più: essa è vita divina, partecipazione, inizio e fondamento della vita: è presenza di Dio che si dona e ci salva. Il matrimonio cristiano è profondamente radicato nel mistero Divino della salvezza”.

È con questo invito a spiegare in profondità come agisce la grazia divina nel sacramento del matrimonio che don Volodymyr Los, sacerdote della diocesi di Buchach della Chiesa greco-cattolica d’Ucraina, ha aperto i lavori della seconda parte della mattinata.

A Praga, gli oltre 40 vescovi rappresentati le Chiese cattolici orientali del continente riuniti per prepararsi alle discussioni del prossimo Sinodo dei Vescovi sulla famiglia di ottobre, si sono interrogati su su Il potenziale sacramentale della famiglia. Per Los il mondo moderno sta vivendo una profonda crisi antropologica, caratterizzato dalla “perdita di umano nell’uomo”, dalla “de-sacramentalizzazione della persona”, in cui le relazioni umane, diventano “egoistico-consumistiche e pragmatico-mercantili” e “poiché la famiglia è un’istituzione integrante della società, oggi anch’essa risente il problema”.

Da qui la “missione primaria” della Chiesa “d’identificare i pericoli spirituali del mondo moderno, di sostenere spiritualmente le famiglie, mirando alla proclamazione del disegno di Dio circa il matrimonio e la famiglia”. Dopo aver ripercorso il significato funzionale dei sacramenti nella vita della famiglia, il sacerdote ucraino ha invitato “a ottimizzare il sostegno pastorale, l’accompagnamento spirituale della famiglia – dal momento della sua nascita e lungo tutta la vita”.

Per Los, “l’attualizzazione del potenziale sacramentale della famiglia nei sacramenti attraverso l’evangelizzazione e la catechesi è la chiave per una formazione delle famiglie cristiane spiritualmente mature, ognuna delle quali, come un’unica sacramentale cellula vivente della Chiesa, è garante della prosperità della famiglia cristiana e della realizzazione del divino piano della salvezza del genere umano”.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione