Dona Adesso

Vescovi abruzzesi e molisani in preghiera per i terremotati

Mons. Forte (Chieti-Vasto): “Disponibilità delle nostre Caritas ad assistere chi ne ha bisogno”

La Conferenza Episcopale Abruzzese Molisana esprime la propria vicinanza alle comunità delle zone colpite dal sisma nel Lazio e nelle Marche. Gli undici vescovi della CEAM guidati dal presidente, mons. Bruno Forte, arcivescovo di Chieti-Vasto, riunitisi in preghiera manifestano la propria solidarietà a tutta la popolazione colpita dal sisma.

Vicinanza e preghiera anche ai confratelli vescovi delle diocesi di Rieti (mons. Domenico Pompili) e di Ascoli Piceno (mons Giovanni D’Ercole)  e dei parroci  che sin dai primi istanti del primo evento sismico hanno aiutato a scavare incessantemente  tra le macerie per salvare le vite  umane e collaborare con  le unità di soccorso e di volontariato.

Solidarietà e vicinanza dunque, ma anche appello ad aprire i luoghi, case, conventi, edifici di culto e mense nelle aree limitrofe per garantire l’ospitalità  e calore umano agli sfollati.

“A nome dei Vescovi dell’Abruzzo e del Molise esprimo ai pastori delle Chiese colpite dal terremoto al Loro popolo la vicinanza delle nostra gente nella preghiera e col cuore”, dichiara in una nota mons. Forte.

“Le nostre Caritas sono pronte a collaborare per quanto possa occorrere e sia nelle nostre possibilità. Il Signore mostri il Suo volto di Misericordia alle vittime, ai Loro cari e a tutte le persone colpite”, conclude l’arcivescovo di Chieti-Vasto.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione