Dona Adesso

Università romane a San Pietroburgo per favorire lavoro di rete tra atenei

Oggi l’incontro, guidato da mons. Leuzzi, in vista del XII Simposio Internazionale dei Docenti Universitari, in programma a Roma il 24-27 giugno

Questa mattina a San Pietroburgo in Russia, una delegazione delle università romane ha incontrato 22 professori della St. Petersburg State University of Economics, per preparare alcuni temi del prossimo XII Simposio Internazionale dei Docenti Universitari che si svolgerà a Roma, dal 24 al 27 giugno, sul tema “Una cultura per un nuovo umanesimo” .

Punto focale dell’ incontro, spiega un comunicato, è stata la questione della collaborazione internazionale fra le università, inserita nelle grandi questioni sociali, per una nuova e urgente riflessione antropologica. Come ha spiegato il vescovo Lorenzo Leuzzi, delegato per la Pastorale Universitaria della Diocesi di Roma, “le università sono il luogo privilegiato per affrontare le sfide del nuovo umanesimo, perché la questione antropologica non può essere affrontata senza una collaborazione interdisciplinare capace di superare la prospettiva analitica, e di orientarsi decisamente verso una prospettiva sintetica”.

“Le loro università – ha aggiunto il presule – devono anticipare e creare il terreno adatto ad accogliere le proposte sociopolitiche,  le quali però, senza un’ adeguata sintesi culturale rischiano di essere astratte ed antistoriche. Per questo diventa fondamentale lavorare tutti insieme per la costruzione di un nuovo umanesimo”.

La delegazione romana era formata, oltre che da mons. Leuzzi, da: Alessandro Leto del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca; Giuseppe Novelli, rettore dell’Università di Roma Tor Vergata; don Emilio Bettini docente di teologia dogmatica; Massimo Caneva, coordinatore dell’Incontro Europeo dei Rettori.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione