Dona Adesso
Sergio Mattarella

WIKIMEDIA COMMONS

Unioni civili: SOS Ragazzi lancia appello a Mattarella

Già raccolte 10mila firme rivolte al presidente della Repubblica perché non firmi la legge appena approvata dalla Camera

“In questi giorni, con l’approvazione del ddl unioni civili, si è consumato nel nostro Paese un gravissimo attacco alla democrazia: il Governo ha fatto di tutto per smorzare qualsiasi possibilità di dialogo su un testo che snatura completamente il concetto di famiglia, equiparando le coppie omosessuali alla famiglia fondata sull’unione stabile tra un uomo e una donna”. È quanto dichiara in un comunicato SOS Ragazzi, invitando “tutti coloro che hanno a cuore la famiglia a rivolgersi all’unico uomo che ha il potere di fermare questa legge: il presidente della Repubblica Sergio Mattarella”.

“Appellarci al Presidente della Repubblica è l’ultima possibilità per cercare di impedire l’approvazione di questo ddl che di fatto distrugge il concetto di famiglia e apre uno spiraglio per l’introduzione dell’adozione omosessuale per via giudiziaria, come è avvenuto nelle ultime settimane,” spiega Andrea Lavelli, responsabile della campagna.

“In pochi giorni – prosegue Lavelli – la petizione ha già raggiunto circa 10.000 firme: puntiamo a raccoglierne molte di più in questi giorni per recarci al Quirinale e presentare al Presidente Mattarella le istanze di quella moltitudine di italiani che chiedono rispetto per la famiglia”.

“Al Presidente desideriamo inoltre esprimere tutta la nostra preoccupazione per l’incostituzionalità di questa legge e per le modalità profondamente antidemocratiche con le quali è stata imposta al Parlamento. Per questo invitiamo tutti a firmare e far firmare la nostra petizione, per far arrivare fino al Presidente della Repubblica la voce del popolo della famiglia!”, conclude quindi Lavelli.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione