Dona Adesso

Una candela accesa e una preghiera per la pace in Siria

Iniziativa di S.B. Gregorio III, Patriarca greco-melchita, per simboleggiare una “fiamma di luce e speranza”

In occasione delle celebrazioni del Natale, Sua Beatitudine Gregorios III, Patriarca di Antiochia e di tutto l’Oriente, di Alessandria e di Gerusalemme dei greco-melchiti, ha chiesto ai fedeli di accendere una candela ogni notte come “Fiamma di luce e speranza per la pace in Siria”.

Sua Beatitudine invita tutti i fedeli della Chiesa cattolica greco-melchita del mondo arabo come quelli della diaspora in tutto il mondo, tutti i credenti sparsi ovunque, le organizzazioni umanitarie, le istituzioni sociali per illuminare ogni notte con una candela e recitare una preghiera per la pace in Siria, in Medio Oriente e nel mondo.

La preghiera per la pace in Siria

Dio Buono e Onnipotente, fa’ in modo di diffondere la pace nei cuori in Siria, come all’epoca Sei stato in grado di convertire San Paolo sulla via di Damasco, e che le persone che sono fuggite possano tornare a casa rapidamente.

Benedici tutti i Tuoi figli che sono divenuti rifugiati e che non hanno più casa. Testimonia la Tua misericordia a tutti coloro che sono stati esiliati, senza tetto e affamati.

Benedici tutti coloro che offrono loro dell’aiuto; risveglia la generosità e la compassione nei nostri cuori, per mezzo di Gesù Cristo nostro Signore, Amen.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione