Dona Adesso

@Servizio Fotografico - L'Osservatore Romano

“Un dialogo d’amicizia lo sa fare un bambino… perché non anche noi?”

Ricevendo in udienza i partecipanti al Colloquio con il Royal Institute for Interfaith Studies di Amman, Papa Francesco rievoca con gioia la sua visita in Giordania del maggio 2014

Negli incontri interreligiosi, “la parola più importante è dialogo”. Un concetto apparentemente scontato, che tuttavia papa Francesco ha voluto ribadire nella breve udienza concessa stamattina ai partecipanti al Colloquio con il Royal Institute for Interfaith Studies di Amman, promosso dal Pontificio Consiglio per il Dialogo Interreligioso.

Durante l’udienza, avvenuta nell’Auletta Paolo VI, poco prima dell’Udienza Generale, il Santo Padre ha rievocato subito la sua visita pastorale in Giordania del maggio 2014: “un bel ricordo che porto con me”, ha detto Francesco, confidando di essere “rimasto molto, molto contento” di quel viaggio.

“Il lavoro che voi fate è un lavoro di costruzione – ha proseguito rivolto agli ospiti -. Noi viviamo un tempo in cui ci siamo abituati alla distruzione che fanno le guerre. E il lavoro del dialogo, dell’avvicinamento ci aiuta sempre a costruire”.

Il Pontefice ha poi ricordato che “in una riunione di questo genere la parola più importante è dialogo”, che comporta “uscire da se stessi, con la parola, e ascoltare la parola dell’altro. Le due parole si incontrano, i due pensieri si incontrano. È la prima tappa di un cammino”.

All’“incontro della parola”, segue l’incontro dei “cuori” e l’avvio di “un dialogo di amicizia, che finisce con la stretta delle mani – ha affermato il Papa -. Parola, cuore, mani. È semplice! Lo sa fare un bambino… Perché non farlo noi?”.

Così facendo, si effettua un primo, seppur “piccolo, piccolo, piccolo” passo verso la “costruzione, dell’amicizia, della società. Tutti abbiamo un Padre comune: siamo fratelli – ha sottolineato Bergoglio -. Andiamo su questa strada, che è bello! Vi ringrazio perché voi siete convinti che è buono andare su questa strada”, ha poi concluso il Santo Padre congedando i partecipanti al Colloquio con la promessa della preghiera reciproca.

About Luca Marcolivio

Roma, Italia Laurea in Scienze Politiche. Diploma di Specializzazione in Giornalismo. La Provincia Pavese. Radiocor - Il Sole 24 Ore. Il Giornale di Ostia. Ostia Oggi. Ostia Città (direttore). Eur Oggi. Messa e Meditazione. Sacerdos. Destra Italiana. Corrispondenza Romana. Radici Cristiane. Agenzia Sanitaria Italiana. L'Ottimista (direttore). Santini da Collezione (Hachette). I Santini della Madonna di Lourdes (McKay). Contro Garibaldi. Quello che a scuola non vi hanno raccontato (Vallecchi).

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione