Dona Adesso

Ucraina. Shevchuk contro le iniziative lesive della legge naturale

Il capo della Chiesa greco-cattolica ucraina ha diffuso un messaggio per il Giubileo nel quale indica al suo Paese la strada per ottenere la misericordia di Dio

Una seria di malattie sociali da cui l’Ucraina dovrebbe purificarsi per ottenere il dono del perdono misericordioso di Dio. Le ha elencate Sua Beatitudine Sviatoslav Shevchuk, capo della Chiesa greco-cattolica ucraina, in un messaggio per il Giubileo della misericordia.

Come riferisce la Radio Vaticana, Shevchuk rivolge un appello al suo Paese affinché si liberi dal peccato attraverso una serie di gesti, cui sono chiamati in particolare i rappresentanti politici: “la protezione della vita dal concepimento alla morte naturale; il rispetto del matrimonio quale unione indissolubile tra un uomo e una donna; la protezione e promozione dei valori della famiglia;  il rispetto della dignità di ogni persona; la creazione di un sistema giudiziario giusto; la promozione della spiritualità e della cultura del popolo ucraino; la cura del Creato”.

Il capo della Chiesa greco-cattolica ucraina sottolinea inoltre che l’adesione del Paese all’Unione europea dovrà avvenire senza tuttavia allinearsi a un pensiero dominante, bensì ispirandosi alla Parola di Dio. Posizioni e iniziative contrarie alla legge naturale e al Vangelo, ammonisce, “non possono essere chiamate ‘valori’, ma sono ideologie che porteranno alla mortificazione dei diritti umani e a una nuova schiavitù”. “Il Signore – conclude quindi il messaggio – non risparmierà la Sua misericordia a noi e all’intero Continente europeo se rinunceremo veramente agli  abomini e ai crimini e adegueremo la nostra vita familiare e sociale alla Sua legge e volontà”.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione