Dona Adesso

Foto ARCIERI

Turchia: scarcerato prima del tempo il killer di don Santoro

Oguzhan Aydin era stato condannato a 18 anni e 10 mesi di reclusione. La sua libertà sarebbe dovuta alla necessità di far posto ai presunti responsabili del fallito golpe del 15 luglio

È stato scarcerato il killer di don Andrea Santoro, il missionario italiano assassinato in Turchia dieci anni fa. Oguzhan Aydin era stato condannato nel 2006 a 18 anni e 10 mesi, per l’omicidio del sacerdote, avvenuto nella parrocchia di Trebisonda il 5 febbraio dello stesso anno. Lo riferisce l’agenzia Fides.

Secondo la stampa turca, la scarcerazione del 26enne Aydin è avvenuta, nell’ambito delle decine di migliaia effettuate per fare posto agli altrettanti arrestati a seguito del fallito colpo di stato dello scorso 15 luglio.

Oguzhan Aydin, allora appena quindicenne, si era introdotto nella parrocchia di don Santoro, freddandolo con due colpi di pistola al grido di “Allah Akhbar” (Dio è grande). Il giovanissimo omicida si era ‘giustificato’, dicendo di essere stato turbato dalla vicenda della pubblicazione delle vignette satiriche danesi su Maometto, pubblicate poco tempo prima.

Fin dagli inizi del processo, molti osservatori aveva espresso le loro perplessità sull’arresto del quindicenne, che, in ragione dell’età sarebbe stato condannato a una detenzione più breve rispetto ad un adulto in un caso analogo.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione