Dona Adesso

Torna in scena a Roma “La bottega dell’orefice” di Karol Wojtyla

Il 6 febbraio alla parrocchia Gesù Divino Lavoratore, in occasione della XXXVIII Giornata della Vita e il 13 febbraio nella Parrocchia di Santa Emerenziana

Dopo la rassegna Today Family! per la chiusura del Sinodo dei Vescovi sulla Famiglia di ottobre, ritorna in scena  – dopo dicembre nella “bomboniera” del  Teatro Trastevere – La bottega dell’orefice di Karol Wojtyla.

Lo spettacolo che ha visto l’apprezzamento del pubblico nelle repliche della Basilica romana di San Crisogono, sta ora facendo il giro nelle chiese della Capitale. La prima data è quella del 6 febbraio, alle ore 19, in occasione della XXXVIII Giornata per la Vita, nella parrocchia di Gesù Divino Lavoratore nel popolare quartiere Marconi, in via Oderisi da Gubbio 16. Per poi spostarsi il 13 febbraio, alle 19.30, nella parrocchia di San Emerenziana, nel quartiere Trieste, in via Lucrino 53.

Il progetto La bottega dell’orefice vuole essere l’inizio di una capillare promozione del connubio Teatro e Fede, che proprio in una lettera di mons. Fisichella, Presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione, ai partecipanti della scorsa edizione dell’ottobre scorso, era stata sottolineata, lodando la “bella iniziativa che, riproponendo l’opera del giovane Wojtyla, sottolinea come il teatro, alta espressione artistica, possa essere un vero strumento di evangelizzazione per raggiungere molte persone e portare loro l’annuncio gioioso del Vangelo”.

Questa volta, ed è l’occasione del 6 febbraio, l’attenzione si sposta su un quartiere fuori dal Centro, prendendo spunto dall’esortazione che mons. Paglia ha voluto dare all’organizzazione dello spettacolo, alla chiusura del 25 ottobre scorso, presiedendo la Santa Messa di Ringraziamento in San Crisogono per il Today Family!.

Il giovane regista romano Antonio Tarallo è convinto che la battaglia di riscoperta e promozione di testi teatrali che parlino di Spiritualità sia un percorso che, in tempi come questi, sia importante percorrere, poiché la scoperta della Bellezza, molte volte, approda alla scoperta di Dio.

“La bottega”, quindi, vuole essere l’inizio di questo percorso, affinché testi sepolti dalla maggior parte del panorama artistico possano trovare la giusta collocazione.

La versione presentata al pubblico, è una riduzione rispetto alle tre parti originali. Una versione che pone l’accento su due punti cardine della società di oggi: il Fidanzamento, tema tutto da riscoprire, e lo spigoloso tema della crisi del Matrimonio stesso.

***

Cast

Chiara Graziano   Teresa

Alessandro Fiorenza  Andrea                                                                                                                                                                                   

Simonetta Bologna e  Giulia Olivetti  Coro

Davide Capone   La voce dell’orefice

Musice eseguite dal M. Valerio Cosmai

Mary Chang  Soprano

Francesca Formisano  Coreografia

Milos Ippoliti   Impianto scenico 

Elisabetta Di Pisa  Costumi

Antonio Tarallo   Adattamento e regia

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione