Dona Adesso

Torino: mons. Nosiglia benedice l’icona dei giovani

L’immagine sarà portata in pellegrinaggio in tutti i luoghi sacri della diocesi fino alla vigilia della visita del Papa

L’amore più grande, tema proposto dall’Arcivescovo di Torino, per l’anno pastorale 2014-2015, sarà associato ad un’immagine che ne richiamerà la profondità spirituale e la dimensione educativa.

Stasera, martedì 3 marzo,  alle ore 21, presso la Chiesa di San Francesco d’Assisi a Torino, sarà proprio mons. Cesare Nosiglia a benedire un’icona «scritta» appositamente per invitare i giovani e le loro comunità alla contemplazione dell’amore più grande.

L’icona compirà un pellegrinaggio negli Oratori della Diocesi nelle diverse realtà giovanili di associazioni, case religiose, movimenti e gruppi, quale occasione di preghiera con i giovani e per i giovani, nel Bicentenario di don Bosco, in preparazione all’Ostensione della Sindone e all’attesa visita di Papa Francesco.

L’icona, scritta dalla sensibilità spirituale e artistica di Alice Arpaia, giovane iconografa di Collegno con alle spalle un’attiva presenza nella passata Ostensione e in pastorale giovanile, avrà al centro la scena della crocifissione con Maria e Giovanni e, nella cornice, i volti di otto santi legati direttamente o indirettamente ai giovani: San Giovanni Bosco, San Leonardo Murialdo, beato Pier Giorgio Frassati, San Giuseppe Benedetto Cottolengo, San Filippo Neri e San Carlo Borromeo, San Luigi Gonzaga e San Giovanni Paolo II. Ad essi saranno affidati i singoli «poli di pellegrinaggio» proposti da Turin for Young a tutti i pellegrini e ad ogni sosta sarà associata una specifica proposta di meditazione. 

«Parrocchie, oratori, associazioni, case religiose, movimenti e gruppi che vorranno ospitare l’icona per un momento di preghiera, dal 4 marzo al 19 giugno, inizio della tre giorni in attesa del Papa, potranno scrivere una mail a info@turinforyoung.it e saranno inseriti nel calendario del percorso del pellegrinaggio dell’icona», spiega don Luca Ramello, Direttore dell’Ufficio di Pastorale Giovanile.

«Il contesto della benedizione sarà particolarmente significativo: la Chiesa di San Francesco d’Assisi, nel cuore di Torino, dove è nato l’Oratorio di don Bosco, durante il primo incontro dell’Arcivescovo con i volontari di Turin for Young, giovani e adulti che, oltre al servizio alla Sindone, si sono resi disponibili per le attività legate ai giovani durante l’Ostensione e la visita del Papa», prosegue il sacerdote.

«Sul sito www.turinforyoung.it saranno offerte tutte le indicazioni utili per il pellegrinaggio dell’icona mentre la serata del 3 marzo è aperta a tutti coloro che vogliano unirsi in preghiera per i giovani e con i giovani. Nel segno dell’amore più grande!», conclude poi don Ramello.

***

Per info:  Maurizio Versaci, cell. 3495048263

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione