Dona Adesso
St. Mary, Kenya - lasalliani

St. Mary, Kenya - lasalliani - www.Lasalleitalia.net

Torino: la diocesi accoglie dieci kenyani e li porta a Cracovia per la Gmg

Uno di loro ha accolto il Papa allo stadio Kasarani, durante il viaggio dello scorso novembre. L’iniziativa nell’ambito di un gemellaggio incoraggiato da mons. Nosiglia

Domani, venerdì 15 luglio, alle ore 19, presso la parrocchia torinese della Crocetta (frequentata un secolo fa dal beato Piergiorgio Frassati) avverrà l’accoglienza ufficiale dei dieci giovani keniani provenienti da Tassia-Nairobi.

L’arcivescovo di Torino, monsignor Cesare Nosiglia li accoglierà con un momento di preghiera e di benedizione per i nuovi arrivati. Seguirà un momento di festa, per celebrare l’amicizia e l’incontro fra giovani provenienti da parte diverse del mondo.

All’evento sono stati invitati i giovani e i torinesi, in particolare i giovani che vivranno l’esperienza della GMG di Cracovia.

Durante il loro soggiorno in città, i dieci keniani saranno ospitati presso la parrocchia di Sant’Ignazio di Loyola, dove la comunità si è mobilitata per dare loro tutto ciò di cui hanno bisogno. Nei prossimi giorni, i giovani africani visiteranno la città e sosteranno in preghiera di fronte alla Sindone (mons Nosiglia durante la sua visita a Tassia regalò alla comunità una copia formato 1:1 della Sindone).

I giovani keniani sono arrivati a Torino nella giornata di ieri. Provengono dalla parrocchia Santi Innocenti in Tassia-Nairobi e sono accompagnati dal loro parroco, don Mauro Gaino, prete fidei donum torinese, che insieme a don Paolo Burdino e don Daniele Presicce, gestisce da più di quattro anni la parrocchia affidata a Torino.

I dieci giovani (quattro ragazzi e sei ragazze) hanno un’età compresa fra i 20 e i 30 anni. Molti di loro ancora studiano all’università, alcuni lavorano, quattro di loro sono disoccupati. Uno di loro, Wafula, è il coordinatore nazionale dei giovani cattolici ed accolse papa Francesco allo stadio di Kasarani, durante la sua recente visita in Kenya.

Il viaggio dei giovani si inserisce nel quadro di un gemellaggio tra giovani keniani e la diocesi di Torino, voluto e proposto da monsignor Nosiglia già nel gennaio 2014, quando andò in visita alla missione di Tassia. In occasione della GMG 2016 di Cracovia la proposta si è realizzata.

I giovani keniani soggiorneranno alcuni giorni a Torino e poi, insieme alla delegazione dei giovani torinesi, andranno a Cracovia per vivere la GMG insieme ai giovani di tutto il mondo.

Nel frattempo, a Torino, i giovani keniani incontreranno alcuni loro amici: dal 16 al 18 luglio saranno ospiti delle parrocchie di Savigliano. 24 giovani saviglianesi andarono a Tassia nell’estate del 2014 per una esperienza missionaria di incontro e amicizia.

Il 23 luglio saranno a Viù in Val di Lanzo: il parroco di Viù, don Beppe Gobbo è stato per 3 anni vice parroco a Tassia. Incontreranno poi alcune iniziative di volontariato della Diocesi: il Cottolengo, il Sermig. Passeranno una giornata nella parrocchia di Venaria per fare un po’ di estate ragazzi così come molti nostri giovani fanno durante il periodo estivo.

Dal 24 luglio al 1 agosto saranno a Cracovia insieme ai giovani torinesi. Verrà anche esaudita una delle loro richieste, quella di poter visitare lo stadio della Juve e del Torino, dove si recheranno il 3 agosto alle ore 11.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione