Dona Adesso

Terremoto. Società di San Vincenzo De Paoli: “Così aiutiamo il centro Italia a ripartire”

Presentate all’Assemblea Nazionale le iniziative a favore delle popolazioni colpite dal sisma e il nuovo piano programmatico 2016-2022

Permettere ad un allevamento di Grisciano, frazione di Accumoli, di riprendere l’attività ricostruendo un tetto di 1500 metri quadrati; dare una mano ad un altro allevatore di una frazione vicina; aiutare una mamma che ha perso il figlio apicoltore a far ripartire l’alveare; acquistare un caravan per un ammalato di sclerosi multipla ed i suoi famigliari, di cui uno in chemioterapia; fornire containers a chi non si può spostare dalle zone colpite; ricostruire una chiesetta con il suo campanile; sono queste alcune delle priorità individuate dalle Conferenze di San Vincenzo De Paoli durante l’Assemblea della Federazione Nazionale che si è svolta a Roma il 19 e 20 novembre 2016.

La Società di San Vincenzo De Paoli è un’associazione di laici cattolici, da sempre vicina alle persone in difficoltà: “Non solo forniamo loro un aiuto concreto – spiega il presidente Antonio Gianfico – ma anche ascolto e partecipazione ai loro problemi”. Il vincenziano così non viene visto come “un bancomat” che elargisce aiuti per “tamponare un’urgenza”, ma come un sostegno su cui si può sempre contare e che spesso diventa amico dell’assistito, affiancandolo in un percorso di crescita personale con una azione inclusiva condivisa.

In questa direzione vanno gli interventi decisi a favore delle popolazioni dell’Italia centrale colpite dal sisma: aiutare la ricostruzione delle attività produttive per tentare di far ripartire l’indotto sul territorio; dare una mano alle comunità creando le condizioni necessarie affinché queste si possano rimettere in piedi.

All’Assemblea Nazionale è giunta anche una testimonianza non programmata, quella del padre di Francesco Maria Esposito, uno dei ragazzi deceduti in seguito al crollo della Casa dello Studente a L’Aquila. E proprio a Francesco Esposito e ad Angela Cruciano è stata intitolata la nuova casa per gli studenti, dono della Società di San Vincenzo De Paoli, inaugurata a marzo 2015.

Ma a Roma non si è parlato soltanto di sisma. Molteplici gli argomenti all’ordine del giorno, tra i quali l’approvazione delle linee programmatiche per il periodo 2016-2022; un nuovo bando per la scuola che prevederà il coinvolgimento degli studenti in attività di volontariato; l’inserimento dei giovani e nuovi interventi nel sociale; la formazione dei volontari ed importanti novità nel campo della comunicazione.

***

E’ possibile contribuire alla raccolta fondi in favore delle popolazioni terremotate effettuando un versamento su:

CONTO CORRENTE BANCARIO Presso BANCA PROSSIMA

IBAN: IT23M0335901600100000018852

CONTO CORRENTE POSTALE NR. 14798367   IBAN: IT94F0760111800000014798367

Intestati a: Federazione Nazionale Società di San Vincenzo De Paoli

Consiglio Nazionale Italiano ONLUS   Via G. Ziggiotti, 15 – 36100 VICENZA

Causale: Terremoto Centro Italia 30 ottobre 2016.

 

About Alessandro Ginotta

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione