Dona Adesso

Macerie ad Amatrice - Twitter

Terremoto: domani i funerali in forma solenne ad Ascoli

Presenti Mattarella e Renzi, celebrerà monsignor D’Ercole. Il bilancio dei morti sale a 278

Si svolgeranno domani, in forma solenne, i funerali delle vittime del terremoto di mercoledì notte nell’Appennino centrale. Le esequie saranno celebrate alle 11.30, ad Ascoli Piceno, nella palestra adiacente l’ospedale “Mazzoni” dal vescovo della diocesi marchigiana, monsignor Giovanni D’Ercole.

Presenti al rito il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, che ha proclamato lo stato di lutto nazionale per domani, con l’esposizione delle bandiere a mezz’asta nei luoghi pubblici. Poco prima delle esequie, il capo dello Stato si recherà in visita nei paesi colpiti, a partire da Amatrice.

Intanto proseguono le scosse di assestamento, la più forte delle quali è stata di 4,8 gradi, alle 6.28, seguita da altre otto di magnitudo inferiore. Complessivamente le scosse sono state 928, di cui 100 nella giornata di ieri.

Continua a salire il bilancio dei morti accertati, ormai 278 (di cui 218 nella sola Amatrice, 49 ad Arquata del Tronto e 11 ad Accumoli), mentre si contano almeno 387 feriti e 15 dispersi (tutti ad Amatrice).

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione