Dona Adesso
Susanna Rufi (Facebook)

Susanna Rufi (Facebook)

Susanna Rufi: domani i funerali presieduti dal cardinale Vallini

Nella parrocchia di San Policarpo, le esequie della giovane pellegrina stroncata da meningite fulminante al ritorno dalla GMG di Cracovia

Domani, giovedì 4 agosto alle 16 nella parrocchia di San Policarpo, il cardinale Agostino Vallini, vicario generale del Pap per la diocesi di Roma, presiederà i funerali di Susanna Rufi, la diciottenne romana deceduta per meningite in un ospedale di Vienna al rientro dalla Giornata mondiale della gioventù di Cracovia.

La liturgia sarà concelebrata dal vescovo Guerino Di Tora, ausiliare per la diocesi di Roma e parroco della comunità di San Policarpo dal 1985 al 1998 dopo esserne stato il vicario parrocchiale dal 1975 al 1985, da don Antonio Magnotta, incaricato del Servizio per la pastorale giovanile della diocesi di Roma, dal parroco don Alessandro Zenobbi, insieme ai sacerdoti della parrocchia dell’Appio Claudio e delle comunità limitrofe.

Stasera, alle 21 si terrà una veglia con letture, preghiere e canti: «Ci ritroveremo per lasciarci consolare dalle parole della fede – spiega il parroco don Alessandro Zenobbi – e per rinforzare la nostra certezza nella vita eterna. La nostra comunità – sottolinea il parroco – sta vivendo un momento drammatico, unita al dolore della famiglia Rufi per la perdita di Susanna che continua il suo pellegrinaggio passando dalla vita alla vita per varcare la porta Santa dell’incontro con il Padre misericordioso ed essere stretta tra le sue braccia. Domani la saluteremo affidandola alla Chiesa celeste».

Anche Papa Francesco, questa mattina durante l’Udienza generale nell’Aula Paolo VI in Vaticano, parlando del Viaggio Apostolico compiuto nei giorni scorsi in Polonia ha espresso «un ricordo pieno di affetto» nei confronti di «Susanna, la ragazza romana di questa Diocesi, che è deceduta subito dopo aver partecipato alla Gmg, a Vienna. Il Signore, che certamente l’ha accolta in Cielo, conforti i suoi familiari ed amici».

E parole di cordoglio erano state pronunciate nei giorni scorsi anche dalla Conferenza episcopale italiana stretta «nel cordoglio attorno ai familiari della ragazza rimasta vittima, a conclusione di un’esperienza che è stata all’insegna della fraternità e della condivisione».

Infine il dolore della diocesi di Roma e la vicinanza nella preghiera ai familiari vengono manifestati da don Antonio Magnotta, incaricato per la Pastorale giovanile della diocesi di Roma, che in un messaggio pubblicato sul sito internet del Servizio diocesano scrive: «Torniamo da Cracovia con occhi pieni di fede, ma anche di lacrime per la morte di Susanna, ragazza animatrice dell’oratorio di San Policarpo. Non ci vergogniamo di dire che abbiamo dentro smarrimento e confusione. Ma con la fede di cui ci siamo nutriti in questi giorni guardiamo la morte di Susanna. E con quella stessa fede gridata con tenacia e forza al Campus Misericordiae, insieme a Susanna, vogliamo esprimere il calore della Pastorale Giovanile di Roma e la fraterna vicinanza alla sua famiglia, ai sacerdoti e alla comunità di San Policarpo».

Per garantire un clima di riservatezza e di raccoglimento non sarà consentito l’ingresso in chiesa a fotografi e operatori video durante la veglia di preghiera di oggi alle 21 e ai funerali di domani alle 16.

 

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione