Dona Adesso

"Fiabe in libertà" - Illustrazioni di Emanuela Orciari

Sognando libertà, scrivendo fiabe

Su iniziativa di Radio Incredibile, i detenuti della Casa Circondariale di Montacuto hanno ideato e scritto un audio libro di fiabe per bambini

“Qualche tempo fa quattro fatine di Radio Incredibile: Allegra, Arianna, Carla e Claudia, hanno chiesto ad un gruppo di uomini neri di ogni età, provenienti da tutto il mondo e sperduti sul Monte Incantato di Monteacuto, di raccontare delle storie: magiche e incantate. Nuove fiabe da inventare e raccontare a tutti i bimbi del mondo. Grazie alla bontà e agli incantesimi straordinari applicati alla scrittura delle fatine, gli uomini neri hanno scritto 5 storie bellissime che hanno colpito il cuore”.

Inizia così l’audio libro Fiabe in libertà, edito dalle edizione Hacca, un volume di favole per bambini ideate e scritte dai detenuti della Casa Circondariale di Montacuto, in provincia di Ancona, arricchite dalle illustrazioni di Emanuela Orciari.

Il libro è frutto dell’omonimo progetto sostenuto dalla Fondazione Cariverona, una iniziativa volta a percorrere percorsi giudiziari di inclusione socio-lavorativa e alternativi alla pena per detenuti, ex detenuti e persone coinvolte.

Il progetto è stato ideato, curato e seguito dall’Associazione Radio Incredibile ed in particolare da Claudio Siepi e dalle quattro ‘fatine’: Allegra Moccheggiani, Arianna Masi, Carla Giachella e Claudia Battistoni. Grazie a Roberto Paoletti del Laboratorio Minimo Teatro è stato poi possibile aiutare gli “uomini neri” a rendere facile il linguaggio e raccontare con il cuore.

Pier Paolo Piccioni di Musicandia li ha ascoltati leggere le fiabe, ha raccolto le loro voci e le ha registrate in un “disco magico” chiamato dvd. Ora ogni computer può aprire questo disco e sentire voci e storie da fiaba.

L’associazione Radio Incredibile costituita nel maggio 2009 è una piattaforma multimediale di musica e life sharing che utilizza la radio come strumento educativo per un’ampia gamma di attività differenti, tra cui: espressione del territorio, media educazione e inclusione sociale

La Radio – si legge nel sito – “è punto di contatto tra questi contesti è l’attività di produzione radiofonica: un grande contenitore in grado di creare e alimentare contenuti unici e significativi nonché un canale di comunicazione per dare visibilità alle diverse realtà aggregative presenti nella regione Marche compresi spazi sociali marginali o difficili”.

Inoltre “apprendimento di competenze tecniche specifiche, educazione all’ascolto e al lavoro di gruppo, crescita personale interiore e sociale sono ciò che rendono i nostri laboratori radiofonici momenti media educativi”.

L’associazione è senza scopo di lucro, ed è referente regionale per il MED, l’associazione Italiana per l’Educazione ai Media e alla Comunicazione riconosciuta dal MIUR per la formazione degli insegnanti ed i media educator. Fondata da un gruppetto di ingegneri, essa ha per collaboratori volontari tanti soci laureati in psicologia, sociologia, filosofia e mediazione culturale

Negli anni si è consolidata grazie alle collaborazioni con Radio Ascoli e altre associazioni come ‘Dimensione Fumetto’ e ‘Libera’ di Ascoli Piceno, ‘BlowUp’ di Grottammare e la ‘Casa delle Culture’ di Jesi. L’associazione è anche convenzionata con l’Università di Perugia – Facoltà di Storia e Filosofia (due tirocini realizzati) e con l’università politecnica delle Marche – Facoltà di Ingegneria (4 tirocini realizzati)

In questo ambito, lo scorso 29 Aprile, presso la Casa Circondariale di Marino del Tronto, Radio Incredibile ha presentato e consegnato agli autori l’audiofiaba Il Bambino e la Farfalla scritta e drammatizzata dai detenuti del penitenziario. Il prodotto realizzato è un cd contenente un breve racconto di fantasia che riguarda il viaggio magico di un bambino in un giardino delle meraviglie.

Il progetto è stato reso possibile grazie al finanziamento di COOSS Marche e ha avuto luogo grazie alla preziosa collaborazione della Casa Circondariale di Marino del Tronto, in particolare dell’Area Educativa e il personale di Sicurezza.

 

About Antonio Gaspari

Cascia (PG) Italia Studi universitari a Torino facoltà di Scienze Politiche. Nel 1998 Premio della Fondazione Vittoria Quarenghi con la motivazione di «Aver contribuito alla diffusione della cultura della vita». Il 16 novembre del 2006 ho ricevuto il premio internazionale “Padre Pio di Pietrelcina” per la “Indiscutibile professionalità e per la capacità discreta di fare cultura”. Il Messaggero, Il Foglio, Avvenire, Il Giornale del Popolo (Lugano), La Razon, Rai tre, Rai due, Tempi, Il Timone, Inside the Vatican, Si alla Vita, XXI Secolo Scienza e Tecnologia, Mondo e Missione, Sacerdos, Greenwatchnews. 1991 «L'imbroglio ecologico- non ci sono limiti allo sviluppo» (edizioni Vita Nuova) . 1992  «Il Buco d'ozono catastrofe o speculazione?» (edizioni Vita Nuova). 1993 «Il lato oscuro del movimento animalista» (edizioni Vita Nuova). 1998 «Los Judios, Pio XII Y la leyenda Negra» Pubblicato da Planeta in Spagna. 1999 «Nascosti in convento» (Ancora 1999). 1999 insieme a Roberto Irsuti il volume: «Troppo caldo o troppo freddo? - la favola del riscaldamento del pianeta» (21mo Secolo). 2000 “Da Malthus al razzismo verde. La vera storia del movimento per il controllo delle nascite” (21mo Secolo, Roma 2000). 2001 «Gli ebrei salvati da Pio XII» (Logos Press). 2002 ho pubblicato tre saggi nei volumi «Global Report- lo stato del pianeta tra preoccupazione etiche e miti ambientalisti» (21mo Secolo, Roma 2002). 2002 ho pubblicato un saggio nel nel Working Paper n.78 del Centro di Metodologia delle scienze sociali della LUISS (Libera Università Internazionale degli Studi Sociali Guido Carli di Roma) «Scienza e leggenda, l’informazione scientifica snobbata dai media». 2003 insieme a VittorFranco Pisano il volume “Da Seattle all’ecoterrorismo” (21mo Secolo, Roma 2003). 2004 ho pubblicato insieme a Riccardo Cascioli “Le Bugie degli Ambientalisti” (Edizioni Piemme). 2004 coautore con del libro  “Emergenza demografia. Troppi? Pochi? O mal distribuiti?” (Rubbettino editore). 2004 coautore con altri del libro “Biotecnologie, i vantaggi per la salute e per l’ambiente” ((21mo Secolo, Roma 2004). 2006 insieme a Riccardo Cascioli “Le Bugie degli Ambientalisti 2” (Edizioni Piemme). 2008 insieme a Riccardo Cascioli il libro “Che tempo farà… Falsi allarmismi e menzogne sul clima (Piemme). 2008, è stata pubblicata l’edizione giapponese de “Le bugie degli ambientalisti” edizioni Yosensha. 2009. insieme a Riccardo Cascioli “I padroni del Pianeta – le bugie degli ambientalisti su incremento demografico, sviluppo globale e risorse disponibili” (Piemme). 2010 insieme a Riccardo Cascioli, è stato pubblicato il volume “2012. Catastrofismo e fine dei tempi” (Piemme). 2011 Questo volume è stato pubblicato anche in Polonia con l’imprimatur della Curia Metropolitana di Cracovia per le e3dizioni WYDAWNICTTWO SW. Stanislawa BM.

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione