Dona Adesso

Settanta musulmani scrivono a Papa Francesco

La delegazione islamica presente all’incontro interreligioso degli amici di Chiara Lubich e dei Focolari, ha consegnato una lettera al Pontefice in cui ribadiscono l’impegno per il dialogo e la pace

E’ stata l’iraniana Shahrzad Houshmand a consegnare personalmente la lettera al Pontefice. La Houshmand faceva parte di una delegazione di diverse religioni “amici di Chiara Lubich e del Movimento dei Focolari”, che partecipava all’incontro “Insieme verso l’unità della famiglia umana”, in corso a Castel Gandolfo dal 17 fino a domani 20 marzo.

Obiettivo dell’incontro è di rinnovare e rafforzare il dialogo interreligioso “in uno spirito che tende a unire la famiglia umana e realizzare la fratellanza universale”. “Desideriamo esprimere il nostro profondo amore e rispetto per la Sua persona e per la mano tesa più volte verso i musulmani del mondo”, si legge nella Lettera.

Inoltre, i musulmani dicono al Papa: “Lo spirito evangelico di umiltà e di servizio che Lei rappresenta attraverso i fatti e i gesti, ci colpisce profondamente e genera in noi musulmani fiducia e speranza, facendoci rivivere la parola di Dio”. “In verità – proseguono citando il Corano – i più vicini nell’amore ai credenti sono coloro che dicono: noi siamo cristiani, perché tra di loro ci sono sacerdoti e monaci, e perché non sono arroganti” (Corano 5:82)”

La delegazione interreligiosa esprime poi il proprio apprezzamento per le parole del Pontefice nella esortazione apostolica Evangelii Gaudium, in particolare il paragrafo 253 in cui il Papa scrive: “Il vero Islam e una adeguata interpretazione del Corano si oppongono ad ogni violenza”

Il messaggio ribadisce inoltre che “le diverse istituzioni del mondo islamico e la maggioranza assoluta dei musulmani credono fermamente e si adoperano per la pace e per l’Amore”.

About Antonio Gaspari

Cascia (PG) Italia Studi universitari a Torino facoltà di Scienze Politiche. Nel 1998 Premio della Fondazione Vittoria Quarenghi con la motivazione di «Aver contribuito alla diffusione della cultura della vita». Il 16 novembre del 2006 ho ricevuto il premio internazionale “Padre Pio di Pietrelcina” per la “Indiscutibile professionalità e per la capacità discreta di fare cultura”. Il Messaggero, Il Foglio, Avvenire, Il Giornale del Popolo (Lugano), La Razon, Rai tre, Rai due, Tempi, Il Timone, Inside the Vatican, Si alla Vita, XXI Secolo Scienza e Tecnologia, Mondo e Missione, Sacerdos, Greenwatchnews. 1991 «L'imbroglio ecologico- non ci sono limiti allo sviluppo» (edizioni Vita Nuova) . 1992  «Il Buco d'ozono catastrofe o speculazione?» (edizioni Vita Nuova). 1993 «Il lato oscuro del movimento animalista» (edizioni Vita Nuova). 1998 «Los Judios, Pio XII Y la leyenda Negra» Pubblicato da Planeta in Spagna. 1999 «Nascosti in convento» (Ancora 1999). 1999 insieme a Roberto Irsuti il volume: «Troppo caldo o troppo freddo? - la favola del riscaldamento del pianeta» (21mo Secolo). 2000 “Da Malthus al razzismo verde. La vera storia del movimento per il controllo delle nascite” (21mo Secolo, Roma 2000). 2001 «Gli ebrei salvati da Pio XII» (Logos Press). 2002 ho pubblicato tre saggi nei volumi «Global Report- lo stato del pianeta tra preoccupazione etiche e miti ambientalisti» (21mo Secolo, Roma 2002). 2002 ho pubblicato un saggio nel nel Working Paper n.78 del Centro di Metodologia delle scienze sociali della LUISS (Libera Università Internazionale degli Studi Sociali Guido Carli di Roma) «Scienza e leggenda, l’informazione scientifica snobbata dai media». 2003 insieme a VittorFranco Pisano il volume “Da Seattle all’ecoterrorismo” (21mo Secolo, Roma 2003). 2004 ho pubblicato insieme a Riccardo Cascioli “Le Bugie degli Ambientalisti” (Edizioni Piemme). 2004 coautore con del libro  “Emergenza demografia. Troppi? Pochi? O mal distribuiti?” (Rubbettino editore). 2004 coautore con altri del libro “Biotecnologie, i vantaggi per la salute e per l’ambiente” ((21mo Secolo, Roma 2004). 2006 insieme a Riccardo Cascioli “Le Bugie degli Ambientalisti 2” (Edizioni Piemme). 2008 insieme a Riccardo Cascioli il libro “Che tempo farà… Falsi allarmismi e menzogne sul clima (Piemme). 2008, è stata pubblicata l’edizione giapponese de “Le bugie degli ambientalisti” edizioni Yosensha. 2009. insieme a Riccardo Cascioli “I padroni del Pianeta – le bugie degli ambientalisti su incremento demografico, sviluppo globale e risorse disponibili” (Piemme). 2010 insieme a Riccardo Cascioli, è stato pubblicato il volume “2012. Catastrofismo e fine dei tempi” (Piemme). 2011 Questo volume è stato pubblicato anche in Polonia con l’imprimatur della Curia Metropolitana di Cracovia per le e3dizioni WYDAWNICTTWO SW. Stanislawa BM.

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione