Dona Adesso
Headstones aligned in rows on a war cemetery

Pixabay CC0

Settant’anni dopo, l’appello del Papa: “Mai più la guerra!”

Al termine dell’Udienza Generale, Francesco commemora la conclusione del secondo conflitto mondiale in Estremo Oriente

A conclusione dell’Udienza Generale, papa Francesco ha ricordato la conclusione della Seconda Guerra Mondiale, che si commemora in questi giorni in Estremo Oriente.

A tal proposito, il Santo Padre ha rinnovato la propria “fervida preghiera al Signore di tutti affinché, per intercessione della Vergine Maria, il mondo di oggi non abbia più a sperimentare gli orrori e le spaventose sofferenze di simili tragedie – Ma le sperimenta! –”.

“Questo è anche il permanente anelito dei popoli, in particolare di quelli che sono vittime dei vari sanguinosi conflitti in corso – ha proseguito il Pontefice -. Le minoranze perseguitate, i cristiani perseguitati, la follia della distruzione, e poi quelli che fabbricano e trafficano le armi, armi insanguinate, arme bagnate del sangue di tanti innocenti”.

Bergoglio ha poi lanciato l’appello finale: “Mai più la guerra! È il grido accorato che dai nostri cuori e dai cuori di tutti gli uomini e donne di buona volontà sale al Principe della pace”.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione