Dona Adesso

Scola: “Comprendere le ragioni della violenza nell’Islam”

I vescovi della Lombardia discutono di dialogo interreligioso e fissano un pellegrinaggio ad Assisi per il prossimo ottobre

Il 21 gennaio, presso il Centro di Spiritualità del Santuario di Caravaggio (Bg), si è svolta la sessione della Conferenza Episcopale Lombarda, organismo che raduna i vescovi delle 10 diocesi della Lombardia, sotto la presidenza del Metropolita il cardinale Angelo Scola, Arcivescovo di Milano.

Per la prima volta hanno partecipato ai lavori il neo vescovo di Lodi monsignor Maurizio Malvestiti e i tre vescovi ausiliari della Diocesi di Milano di recente consacrazione episcopale, i monsignori Franco Agnesi, Paolo Martinelli, Pierantonio Tremolada.

Nella sua introduzione il cardinale Scola ha offerto la sua riflessione sulle recenti uccisioni e fatti violenti operati da fondamentalisti islamici a Parigi, mostrando come sia necessario prestare attenzione a questi fatti e a tutti gli atti di violenza e di persecuzione che in tante parti del mondo continuano a seminare morte tra i cristiani, tra gli uomini delle religioni e tra le persone buone. Ricordando l’iniziativa di preghiera vissuta nelle parrocchie della Diocesi di Milano ha poi spiegato come sia importante andare oltre le emozioni strazianti per lasciare spazio alla comprensione.

In vista di questo, nei normali contesti di vita comunitaria, sarà importante proporre e sostenere uno scambio anche negli ambiti della vita civile.

I lavori della mattinata sono stati poi dedicati al confronto sulla recezione del magistero e dello stile di Papa Francesco nel ministero episcopale e nelle chiese diocesane lombarde, in vista del contributo da portare al Consiglio Permanente CEI.

Al centro degli interventi dei Vescovi soprattutto l’esortazione apostolica Evangelii Gaudium, introdotta e commentata dal vescovo di Crema Oscar Cantoni.

A chiudere l’articolato e ricco scambio di riflessioni il cardinale Scola, per il quale il cuore dello stile e del magistero di papa Francesco “si può ben evincere dai primi due capitoli di Evangelii Gaudium, laddove si mostra la proposta esplicita ed organica della necessità del rapporto personale con Gesù Cristo dentro la comunità cristiana”.

In proposito i Vescovi hanno convenuto sull’importanza di condividere i cammini di riforma che – su impulso di papa Francesco – le chiese lombarde stanno percorrendo.

Il segretario della CEL monsignor Mario Delpini, vicario generale della Diocesi di Milano, ha poi presentato la relazione sull’attività 2014 del Tribunale Ecclesiastico Regionale e dell’Osservatorio Consultorio Giuridico Regionale.

I Vescovi lombardi hanno inoltre deciso che nella sessione estiva della CEL a Brunate (Co) dall’1 al 3 luglio discuteranno della formazione permanente del Clero, in seguito a quanto emerso dall’Assemblea Straordinaria CEI del novembre 2014, in particolare a proposito della condizioni di vita del prete e degli orientamenti e dei processi che come chiese lombarde si vorranno avviare.

Monsignor Erminio De Scalzi, vescovo ausiliare di Milano, ha annunciato che il 4 ottobre 2015 toccherà alla Regione Lombardia compiere ad Assisi il gesto dell’offerta dell’olio per la Lampada di San Francesco. “L’offerta dell’olio per alimentare la lampada che arde nella cripta, davanti a san Francesco d’Assisi, avviene dal 1939, anno in cui il Papa Pio XII lo proclamò patrono d’Italia.  Da allora una delle regioni italiane, ogni anno a turno, porta l’olio per alimentarla. Offrire l’olio sulla tomba di san Francesco è espressione di gratitudine di tutta l’Italia al suo santo più significativo”.

I Vescovi lombardi hanno quindi deciso di organizzare un pellegrinaggio lombardo ad Assisi per pregare insieme per tutti gli abitanti della Regione, per riscoprire i valori alti del vivere insieme, per approfondire la figura del Poverello di Assisi, nell’anno che la chiesa universale dedica alla Vita Consacrata.

Sarà anche occasione per pregare per il Sinodo sulla famiglia che inizierà in Vaticano proprio in quei giorni.

Come presidente del Comitato organizzatore del pellegrinaggio è stato incaricato mons. De Scalzi.

La Conferenza Episcopale Lombarda ha poi provveduto ad alcune nomine.

Come assistente spirituale regionale dell’UCSI – Unione Cattolica Stampa Italiana – è stato incaricato don Stefano Stimamiglio (SSP), mentre don Emanuele Poletti (Diocesi di Bergamo) è stato designato quale assistente regionale CSI – Centro Sportivo Italiano.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione