Dona Adesso

Pixabay - CC0

Schönborn: “Il nuovo presidente unisca l’Austria”

Gli auguri del cardinale arcivescovo di Vienna ad Alexander Van der Bellen, eletto capo dello Stato per pochi voti di scarto

Un messaggio di auguri al nuovo presidente Alexander Van der Bellen, è arrivato oggi dal cardinale Christoph Schönborn, arcivescovo di Vienna e presidente della Conferenza episcopale austriaca.

In una dichiarazione rilasciata all’agenzia Kath Press, il porporato ha auspicato che il neoeletto capo dello stato austriaco riesca ad “unire il paese”, a conclusione di una campagna elettorale “fortemente polarizzata”.

“Sono convinto che gli austriaci democratici siano maturi per agire cooperando. Questo sarà il primo impegno di promozione del nuovo Presidente”, ha sottolineato Schönborn.

Secondo l’arcivescovo di Vienna, i candidati presidente, le forze politiche e i cittadini tutti, si sono “sfidati nella ricerca del rispetto e della responsabilità”.

“L’alta affluenza alle urne dimostra il forte rispetto degli austriaci per l’ufficio del Presidente – prosegue il cardinale Schönborn – e ci si aspetta che egli rappresenti il Paese come parte della famiglia delle nazioni e sia un esempio di buona cooperazione”.

Anche in considerazione del minimo scarto tra gli sfidanti al ballottaggio, il porporato ha auspicato che il nuovo presidente “rappresenti più ciò che unisce, che ciò che divide”.

L’augurio finale dell’arcivescovo di Vienna, accompagnato dalla “benedizione di Dio al nuovo presidente”, è per “buoni risultati per rendere sempre l’Austria un Paese stabile, libero e prospero” e per il suo ruolo “in Europa e nel mondo”.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione