Dona Adesso

Foto © Vatican Media

Scambio degli Strumenti di Ratifica dell’Accordo Quadro tra la Santa Sede e la Repubblica del Benin

23 agosto 2018

Il 23 agosto 2018, alle ore 11, presso la sede del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione, a Cotonou, S.E. Mons. Brian Udaigwe, Arcivescovo titolare di Suelli e Nunzio Apostolico in Benin, e S.E. il Sig. Aurélien A. Agbénonci, Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione della Repubblica del Benin, hanno proceduto allo Scambio degli Strumenti di Ratifica dell’Accordo Quadro tra la Santa Sede e la Repubblica del Benin sullo Statuto Giuridico della Chiesa Cattolica in Benin, firmato a Cotonou il 21 ottobre 2016.

Erano presenti al solenne atto:

per parte della Santa Sede:
S.E. Mons. Victor Agbanou, Vescovo di Lokossa e Presidente della Conferenza Episcopale del Benin; S.E. Mons. Eugène Houndékon, Vescovo di Abomey e VicePresidente della Conferenza Episcopale del Benin; S.E. Mons. Roger Houngbédji, O.P., Arcivescovo di Cotonou; S.E. Mons. François Gnonhossou, S.M.A., Vescovo di Dassa-Zoumé; S.E. Mons. Aristide Gonsallo, Vescovo di Porto-Novo; Mons. Luka Jogy Vadakara, Segretario della Nunziatura Apostolica; Rev.do Pascal Guezodje, Segretario Generale della Conferenza Episcopale; Rev.do Eric Okpeïtcha, Direttore della Comunicazione della Conferenza Episcopale; e Rev.do Emmanuel Michodjèhoun, Collaboratore locale della Nunziatura Apostolica.

per parte della Repubblica del Benin:
S.E. Sig. Hervé Djokpé, Segretario Generale del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione (MAEC); S.E. Agnès Avognon Adjaho, Ambasciatore del Benin presso la Santa Sede; S.E. Sig. Bienvenu A. Houngbédji, Direttore degli Affari Giuridici del Ministero; S.E. Sig. Giono Morel Gnamy, Direttore del Dipartimento per l’Europa (MAEC); Sig. Ghislain Agbozo, Direttore Aggiunto degli Affari Giuridici del Ministero, Sig. Luc-Arthur Adjou, Assistente Speciale del Ministro.

L’Accordo Quadro, costituito da un preambolo e da 19 articoli, garantisce alla Chiesa lo svolgimento della propria missione nel Benin. In particolare, viene riconosciuta la personalità giuridica della Chiesa e delle sue Istituzioni. Le due Parti, pur salvaguardando l’indipendenza e l’autonomia che sono loro proprie, si impegnano a collaborare per il benessere morale, spirituale e materiale della persona umana e per la promozione del bene comune. L’Accordo Quadro, a norma dell’articolo 19, è entrato in vigore il giorno stesso dello scambio degli Strumenti di Ratifica.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione