Dona Adesso

Santa Marta: il Papa salutato da un gruppo di rifugiati

Prima della partenza per Cracovia, Francesco si è fermato in preghiera davanti alla tomba di San Giovanni Paolo II

Intorno alle 10 del mattino, circa quattro ore prima della partenza del suo volo per Cracovia, papa Francesco si è fermato in preghiera nella basilica vaticana, davanti alla tomba del suo predecessore San Giovanni Paolo II. Poco dopo ha salutato un gruppo di bambini malati e le loro famiglie, accompagnati dai rappresentanti dell’associazione Peter Pan.

Verso le 13.30, davanti alla Casa Santa Marta, al momento di prendere l’automobile per l’aeroporto di Fiumicino, il Pontefice è stato salutato da un gruppo di quindici giovani rifugiati, nove ragazzi e sei ragazze, di diverse nazionalità, giunti da poco in Italia e ancora privi di documenti per recarsi all’estero.

I giovani, accompagnati dall’Elemosineria Apostolica, hanno augurato al Papa “un buon viaggio e una felice partecipazione alla GMG, a cui essi non possono partecipare ma a cui si uniscono spiritualmente”.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione